desc

Jeff Bezos oggi nello Spazio: dove seguire la diretta della Blue Origin

TECH
Edit article
Set prefered

Jeff Bezos oggi nello Spazio: dove seguire la diretta della Blue Origin

Con lui il fratello Mark, Wally Funk (82 anni) e l’astronauta più giovane del mondo

Con lui il fratello Mark, Wally Funk (82 anni) e l’astronauta più giovane del mondo

In Italia saranno le 13:30 quando Jeff Bezos, ex Ceo di Amazon, sarà a bordo del primo volo spaziale con astronauti della sua ex startup Blue Origin. Oggi, martedì 20 luglio, è in programma un evento imprescindibile per capire come l’uomo più ricco del mondo intende aprire le porte dello Spazio a sempre più persone. Il turismo in orbita, va da sè, non sarà alla portata di tutti nel breve periodo, ma il trend che personaggi come Bezos e Branson hanno avviato non può non incuriosire. La diretta del lift off sarà disponibile sul sito ufficiale della Blue Origin.

Leggi anche: La storia di Blue Origin, l’azienda che porterà Jeff Bezos nello spazio

Jeff Bezos e gli altri astronauti

L’annuncio della missione della Blue Origin risale agli inizi di giugno, quando Jeff Bezos ha pubblicato un video sui social per presentare il lancio del New Shepard. A bordo, insieme a lui, ci saranno il fratello Mark, Wally Funk (82 anni) e l’olandese Oliver Daemen (18 anni). La vicenda che riguarda quest’ultimo ha dell’incredibile: per assegnare il biglietto l’azienda spaziale ha aperto un’asta, vinta da un uomo rimasto anonimo che aveva messo sul piatto 28 milioni di dollari. Purtroppo per lui altri impegni lo hanno costretto sulla Terra e così il sedile si è liberato all’ultimo ed è stato assegnato a quello che sarà il più giovane astronauta di sempre. Il posto è stato garantito dal padre, private-equity executive, che si era spinto a offrire 27 milioni di dollari.

Leggi anche: Così, grazie ai soldati, Amazon è diventata una macchina da guerra

Il lancio della Blue Origin avverrà nel Texas Occidentale e porterà gli astronauti in un breve volo oltre la cosiddetta Linea di Kármán, il confine stabilito a livello internazionale oltre il quale inizia lo Spazio. Di questo aspetto si è parlato le scorse settimane quando Richard Branson ha concluso la missione con la sua Virgin Galactic. Da Blue Origin, pur complimentandosi col successo, avevano sommessamente fatto notare che quel volo è stato suborbitale, non spaziale.

Leggi anche: Musk: «Con SpaceX ispiriamo i bambini. Siamo già cyborg. E l’AI può distruggerci»