desc

Yapily: round di finanziamento da 51 milioni di dollari

STARTUP
Edit article
Set prefered

Yapily: round di finanziamento da 51 milioni di dollari

La startup utilizzerà il capitale raccolto sia per entrare in nuovi mercati, tra cui Francia e Spagna, sia per sviluppare ulteriormente la propria capacità tecnologica

La startup utilizzerà il capitale raccolto sia per entrare in nuovi mercati, tra cui Francia e Spagna, sia per sviluppare ulteriormente la propria capacità tecnologica

Yapily, startup fondata dall’italiano Stefano Vaccino, CEO della società, piattaforma di Open Banking, annuncia oggi il closing di un round di finanziamento Serie B da 51 milioni dollari (poco più di 43 milioni di euro), portando così il totale degli investimenti raccolti a 69,4 milioni di dollari. Il capitale raccolto, spiegano dalla realtà, sarà impiegato per l’ulteriore sviluppo dell’infrastruttura tecnologica e per espandere le attività in Europa e a livello globale, con l’obiettivo di essere operativi nel 95% del continente europeo entro la fine dell’anno.

L’aumento di capitale è guidato da Sapphire Ventures – venture capital americano focalizzato in investimenti in tecnologia e innovazione a livello globale – affiancato dagli attuali investitori internazionali Lakestar, HV Capital e Latitude. Nel capitale di Yapily – fondata nel 2017  – sono già presenti alcuni investitori italiani, come l’angel investor Roberto Nicastro e il fondo Ithaca Investments di Luigi Berlusconi e Giorgio Valaguzza.

Yapily, pur continuando a investire dove già presente (Regno Unito, Germania e Italia), utilizzerà il capitale raccolto sia per entrare in nuovi mercati, tra cui Francia e Spagna, sia per sviluppare ulteriormente la propria capacità tecnologica. Grazie ad una profonda conoscenza dell’Open Banking, Yapily, anche se non direttamente presente ancora in tutti i Paesi, abilita oggi l’accesso a più del 90% dei conti bancari europei.