desc

Imparare la scienza, giocando: le video lezioni di un papà biologo. E di suo figlio

STARTUP
Edit article
Set prefered

Imparare la scienza, giocando: le video lezioni di un papà biologo. E di suo figlio

Gabriele Amore, si reinventa sul web realizzando una Fan Page e delle video lezioni su YouTube per trasmettere un nuovo metodo di studio ai giovani

Gabriele Amore, si reinventa sul web realizzando una Fan Page e delle video lezioni su YouTube per trasmettere un nuovo metodo di studio ai giovani

Gabriele Amore, 45 anni, biologo. Si traferì in America all’età di 26 anni ed iniziò a lavorare come ricercatore per la Caltech (Californian Institute of Technology). Gabriele però aveva nostalgia dell’Italia, e ritornò in patria. Ora vive a Palermo con la sua famiglia e lavora nell’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia. Purtroppo a causa della crisi che ha colpito l’Italia e in particolare la Sicilia si è dovuto reinventare un mestiere. Così grazie a delle video lezioni sul canale YouTube e una pagina Facebook ha lanciato il progetto Impariamo a Studiare per insegnare ai ragazzi un metodo di studio efficace e divertente per comprendere la scienza e la biologia.

LA PASSIONE PER IL WEB.  Tutto ha inizio con il blog con Anton Dohrn Cafè, nato come un ambiente di condivisione, di conoscenza e di scienza tra colleghi, che poi è diventato uno spazio personale dove vestiva i panni di un finto Trilussa, che con atteggiamento ironico e un po’ polemico scriveva in rima i suoi pensieri e le sue riflessioni.

LE RIPETIZIONI DI BIOLOGIA. A lavoro il clima è sempre più teso perché a causa delle difficoltà che sta attraverso la Regione Sicilia, purtroppo anche l’Ente Regionale dove sta lavorando Gabriele sta attraversando un periodo difficile. Lui però non si perde d’animo e decide di iniziare a fare delle ripetizioni private. Cerca di farsi un po’ di pubblicità, distribuendo volantini e attaccando degli annunci, ma il più delle volte non arrivavano a fine giornata perché qualcuno si diverte a strapparli. Così ha deciso di farsi conoscere sul web. Nasce così Impariamo a studiare.

COME IMPARARE A STUDIARE. Il suo obiettivo è quello di insegnare un metodo di studio pratico ed efficace, che sia al tempo stesso anche divertente. In questo modo l’apprendimento diventa più rapido e la lezione resterà bene impressa nella memoria dello studente. La prima persona a cui ha cercato di trasmettere questo metodo di studio, è stato Davide, un ragazzo di primo liceo a cui ha fatto le ripetizioni. Il primo esperimento che hanno fatto insieme riguardava il concetto di pressione. Dopo che la dimostrazione sulla pressione ha riscosso successo con il primo alunno, il professore ha deciso di replicare l’esperimento con il figlio, questa volta però filmando tutta la lezione.

IL METODO. Il suo modo di fare l’ha ereditato dalla cultura americana. Purtroppo i libri di testo dove studiano i nostri ragazzi sono spesso prolissi e troppo discorsi. Il sistema didattico degli USA invece si basa molto sul senso pratico e giocoso delle cose. Per questo motivo, per imitare ed emulare la cultura d’oltre oceano, durante i suoi video Gabriele parla con un finto accento americano.

“Mi ricordo che quando vivevo in California le persone mi chiedevo se il mio lavoro mi divertisse. La chiave del successo americana è proprio questa: legare il lavoro al divertimento, ovviamente senza però banalizzare le proprie attività”.

LA VERA STAR E’ MIO FIGLIO.  Il vero protagonista è Giuseppe, il figlio dodicenne di Gabriele, che sebbene sia un po’ timido lo ha sempre accompagnato e supportato in tutti i suoi video. E’ vicino al papà anche durante questa l’intervista, ed è possibile carpire quello che prova Giuseppe: un misto di emozione ed orgoglio verso il suo papà che si è riscoperto digitale per insegnare ad imparare.

L’attività di Gabriele non è utile solo a fare capire la fisica o la biologia ai ragazzi ripetenti (e non solo!), ma anche a mostrare come l’impostazione di un rapporto genuino padre-figlio, riesce ad avvicinare un genitore al suo bambino, tanto da guidarlo verso la scoperta di un mondo nuovo, dove il difficile appare più facile perché qualcuno come Gabriele sa cogliere i lati pratici e divertenti dell’insegnamento.

Ed ecco il loro ultimo video, buona visione!