desc

NBA presenta la casacca del futuro

Sport Tech
LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

NBA presenta la casacca del futuro

Adam Silver, commissioner NBA, durante l’NBA Tech Summit ha mostrato una maglia di prossima generazione. Capace di cambiare nome e numero del proprio beniamino con un app

Adam Silver, commissioner NBA, durante l’NBA Tech Summit ha mostrato una maglia di prossima generazione. Capace di cambiare nome e numero del proprio beniamino con un app

Sport Tech

Negli USA, quello che è appena passato, è stato un weekend importante per gli appassionati del basket. Riflettori puntati sull’All Star Game della NBA: la 3 giorni dedicata al meglio del meglio della lega professionistica di pallacanestro, che quest’anno si è svolta a Charlotte (la città con la franchigia di cui è proprietario Michael Jordan).

NBA Tech Summit con una sorpresa

Tra la gara dei rookie, del tiro da tre, quella delle schiacciate e la partita dei migliori giocatori del campionato (eletti dai tifosi), si è tenuto anche l’NBA Tech Summit: momento importante per discutere dei trend e dell’innovazione nello sport, nei media e nella tecnologia. Proprio durante questa “tavola rotonda” Adam Silver, il commissioner della NBA, ha annunciato al mondo quella che sarà una vera e propria innovazione per gli appassionati di basket.

 

In diretta TV ha fatto il suo debutto la maglietta del futuro, in grado di cambiare nome, numero e colore. Silver ha usato un’app da uno smartphone per scegliere il nome e il numero sul retro di una maglia, passando da un Kemba Walker 15 ad uno Stephen Curry 30, fino ad un Michael Jordan 23. Guardare per credere.

Altre novità in arrivo

La maglietta “smart” non sarà l’unica novità in programma per i fan NBA. Lo stesso commissioner ha annunciato l’arrivo del facial recognition che permetterà ai tifosi di entrare alle arene senza dover fare lunghe code all’ingresso. Inoltre, ad ogni fan che vive a centinaia di chilometri dal luogo dell’evento sportivo sarà permesso di vedere la partita attraverso un wearable indossato da un tifoso presente, ad esempio, a bordo campo.

 

E se non bastasse, che ne pensate del vostro ologramma sul campo da gioco e della fruizione delle partite in base al vostro profilo e alle vostre preferenze?

Quando la vedremo?

Per vedere la maglia che si aggiorna con l’app dovremo aspettare il 2030. La NBA si conferma una lega all’avanguardia, pioniera di trend tecnologici al servizio del proprio pubblico: con l’obiettivo ultimo di creare fan engagement e appassionare sempre più persone in tutto il mondo.