desc

Coronavirus | C’è chi ha corso la maratona in casa

Sport Tech
LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

Coronavirus | C’è chi ha corso la maratona in casa

Anche l’Italia nel medagliere di questa nuova disciplina…

Anche l’Italia nel medagliere di questa nuova disciplina…

Sport Tech

Le difficoltà aguzzano l’ingegno. Se è dunque giustamente proibito uscire di casa per andare a fare una corsetta, gli sportivi più arditi si sono fatti venire un mente qualcosa che va ben oltre una serie di flessioni e addominali in salotto. La pazza idea di correre la maratona in casa non poteva che sbocciare in un periodo così difficile per tutti. I primi esempi vengono dall’estero e, da poche ore, anche l’Italia ha uno dei suoi primi maratoneti domestici. Jakidale, al secolo Jacopo D’Alesio, è un giovane YouTuber (oltre 1 milione di follower) solito a recensire cose tecnologiche e molto nerd. Ma è anche un corridore niente male: qualche ora fa ha pubblicato il video che certifica la sua impresa: 42,195 chilometri macinati tra salotto, camera da letto, corridoio e balcone.

© Fonte: Canale YouTube Jakidale

Maratona in casa: tre atleti

Tra i primi eroi domestici che hanno corso la maratona in casa la stampa cita il caso di Pan Shancu, un ragazzo cinese che in febbraio ha messo nelle gambe 66 km girando come una trottola dentro la camera da letto. Quello che fino a pochi mesi fa avremmo derubricato a un’impresa folle per guadagnare qualche clic in visibilità, oggi assume un tono decisamente diverso, a cui dobbiamo riconoscere senz’altro la grande capacità di resilienza e inventiva.

Leggi anche: Atari si rifà il look: hotel a tema videogiochi

Continuando a sfogliare l’almanacco online dei maratoneti domestici troviamo Elisha Nochomovitz, atleta di professione già abituato alle lunghe distanze. Poche ore fa ha pubblicato sul proprio profilo Instagram la foto che attesta l’impresa con tanto di chilometri pedalati (50,01) dentro casa in meno di 6 ore e mezza. Oltre all’evidente soddisfazione dopo un’impresa tutta particolare, il francese ha ammesso qualche giramento di testa dovuto al continuo girotondo. Da credergli sulla parola.

Leggi anche: Su Telegram si ascoltano le “Storie al telefono”. Anche così si combatte il Coronavirus

https://www.instagram.com/p/B-HszFWnnSZ/

Ma venendo infine alle imprese italiane, vi abbiamo anticipato il traguardo raggiunto da Jakidale. Prima di partire, lo YouTuber ha voluto precisare di sentirsi agonisticamente pronto per un’impresa simile. Allerta spoiler: tutto è andato a buon fine e la maratona in casa ha anche l’Italia nel medagliere. L’unica avvertenza che ci sentiamo di darvi – e qui siamo seri – è di non replicarla per non correre inutili rischi vista la situazione.

Leggi anche: Coronavirus, anche PlayStation rallenta i download

© Fonte: Canale YouTube Jakidale