desc

Nuovo centro Amazon a Novara. In cantiere anche boschi e ciclabili

Lifestyle
LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

Nuovo centro Amazon a Novara. In cantiere anche boschi e ciclabili

Interventi bike friendly lungo il Canale Cavour. Oltre 10mila alberi da piantare

Interventi bike friendly lungo il Canale Cavour. Oltre 10mila alberi da piantare

Lifestyle

Sono 900 i posti di lavoro che si porta con sè l’arrivo di Amazon a Novara. In Piemonte, ad Agognate, aprirà entro l’autunno un nuovo centro di distribuzione. «L’insediamento – ha spiegato il sindaco di Novara, Alessandro Canelli – sarà caratterizzato da alti standard di sostenibilità ambientale sia all’interno dei manufatti Amazon sia sotto il profilo delle compensazioni ambientali nell’area limitrofa». Oltre dunque alla struttura, il gigante dell’e-commerce si è impegnato nella riqualificazione di quasi 25 ettari di terreno, che saranno riempiti di verde attraverso la piantumazione di più di 10mila alberi. In un terreno pianeggiante, dove si sta facendo strada da anni una nuova idea di mobilità, Amazon investirà perfino in ciclabili, intervenendo su una fetta del Canale Cavour.

Leggi anche: Anche Amazon fa ordini: richiesti 100mila furgoni elettrici a una startup

Amazon farà ciclabili

Dall’edificio di presa a Chivasso, alle porte di Torino, fino allo sfoga nel Ticino, il Canale Cavour è una delle infrastrutture idrauliche più importanti del Piemonte. Voluta proprio da Camillo Benso Conte di Cavour, l’opera serve ancora oggi le risaie tra Vercelli e Novara. Negli ultimi anni sono partiti i lavori per realizzare una ciclabile che possa collegare Torino a Milano, passando per il Canale Cavour e collegandosi al Naviglio Grande fino alla Darsena. Una parte di questa pista, proprio nei pressi del nuovo stabilimento Amazon a Novara, verrà realizzata dalla società di Jeff Bezos. Nel parcheggio del nuovo centro Amazon saranno anche installate colonnine per la ricarica di auto elettriche.

Leggi anche: Big tech: cosa cambia ora per Google, Amazon&Co in Europa

«Il nostro obiettivo – ha aggiunto l’assessore all’Urbanistica di Novara, Elisabetta Franzoni – è dare vita a progetti di sviluppo della città che coniughino l’occupazione con la tutela dell’ecosistema: stiamo lavorando a una sorta di codice etico ambientale in modo da dare ai nuovi insediamenti linee di indirizzo e di sviluppo finalizzate anche al rispetto del territorio». Oltre al nuovo centro ad Agognate, ben collegato con la strategica autostrada A4, Amazon ha annunciato l’apertura  di un centro di smistamento a Spilamberto, in provincia di Modena.