desc

Come smaltire le batterie delle ebike? In uno speaker bluetooth

Green Economy
IMPACT
Edit article
Set prefered

Come smaltire le batterie delle ebike? In uno speaker bluetooth

Da mille bici elettriche tutta l’energia per alimentare un device green

Da mille bici elettriche tutta l’energia per alimentare un device green

Green Economy

La startup Gomi, già specializzata nella realizzazione di carica batterie in materiale riciclato, ha ideato uno speaker bluetooth portatile alimentato da batterie di ebike che periodicamente il servizio di noleggio biciclette Lime deve sostituire nella propria flotta. Grazie dunque a questa partnership con un operatore attivo in tutto il mondo, l’azienda di Brighton ha potuto trasformare il proprio progetto green in realtà, riqualificando risorse che altrimenti avrebbero potuto essere sprecate e buttate. In tutto, Gomi riceverà da Lime le batterie di un migliaio di biciclette a pedalata assistita. Il progetto è al momento in crowdfunding su Kickstarter.

Leggi anche: Consigli per non restare a secco sul più bello con lo smartphone

Speaker: sound on contro l’obsolescenza programmata

Se per caso ci fossimo dimenticati dell’emergenza ambientale, la startup Gomi ci ricorda quanto ancora dovrà essere fatto per ridurre l’inquinamento. Lo speaker in crowdfunding è stato realizzato utilizzando soltanto plastica riciclata. Con 20 ore di autonomia dichiarata, il prodotto dell’azienda UK ambisce a posizionarsi sul mercato tech nel tentativo di diffondere tra i consumatori un nuovo tipo di comportamento nei confronti dei dispositivi che utilizzano tutti i giorni. «Offriamo anche un servizio di restituzione, per garantire che gli speaker non debbano mai essere buttati via inutilmente», spiega Gomi sulla pagina di crowdfunding.

Leggi anche: Il Po è un fiume di plastica. Rifiuti che la siccità porta a galla

Spazzatura tech

Secondo un report della Nazioni Unite pubblicato la scorsa estate, ogni anno ciascun abitante del pianeta consuma, in media, 7,3 kg di spazzatura tech, tra smartphone, stampanti e altri oggetti che in pochissimi riciclano e che dunque inquinano l’ambiente. L’ONU ha riassunto questa emergenza in una cifra: il mondo è stato sommerso da 53 milioni di tonnellate di rifiuti tecnologici. Si è calcolato che nel 2019 solo il 17,4% dei rifiuti elettronici è stato raccolto e riciclato correttamente.

Leggi anche: L’obsolescenza programmata esiste. Questa startup francese ha una soluzione