desc

La startup col brodo (take away) che fa impazzire le modelle

Investimenti
STARTUP
Edit article
Set prefered

La startup col brodo (take away) che fa impazzire le modelle

Quando un classico della nonna diventa trendy: brodo di pollo, senza glutine e con poco sale. Dopo il successo alla New York Fashion Week (grazie alle modelle), Bone Tea sbarca a Londra…

Quando un classico della nonna diventa trendy: brodo di pollo, senza glutine e con poco sale. Dopo il successo alla New York Fashion Week (grazie alle modelle), Bone Tea sbarca a Londra…

Investimenti

«L’idea è nata quando stavamo parlando del successo strepitoso dei caffè da asporto e abbiamo pensato che forse ai consumatori piaccia di più avere in mano una bevanda fumante che non bere il caffè in sé – spiega il founder Van Der Horst – Abbiamo pensato quindi di offrire un’alternativa più salutare e sostenibile al caffè che si può lo stesso bere per strada o in un ufficio, e così è nato Bone Tea». A chi mai verrebbe in mente di aprire una startup per vendere brodo take away da gustare passeggiando? Loro l’hanno fatto: sono Bjorn Van Der Horst e Omar Romero Quezada, ex chef del Rosewood Hotel di Dallas. Il loro sito http://bone-tea.com/ si apre con lo slogan: Make no bones about it. It’s time to… rethink your drink – e ci stanno dicendo, con un simpatico gioco di parole, che è tempo di ripensare le nostre bevande preferite.

I due fondatori di Bone Tea

I due fondatori di Bone Tea

Startup alla conquista di Londra

Bone Tea è una startup nata da soli sei mesi, ma offre già una ricca varietà di prodotti: brodo di pollo, manzo, maiale ma anche l’alternativa vegetariana con funghi o frutta, che spaziano da 3.00£ a 4.50£ (circa dalle 4 alle 6 euro). Questo innovativo stile per consumare il brodino della nonna, dopo sei mesi di sviluppo del brevetto, ad aprile conquista la piazza inglese dei drink take away, aprendo il primo Broth Bar a Londra. Il nuovo pop-up ha subito successo, non solo perché  il prodotto è buono ma anche perché fa tendenza. Si può trovare al 209 di Westbourne Park Road, dal lunedì al giovedì, all’interno della brasserie londinese Bumpkin che li ospita con 30 coperti fino a fine ottobre. I due chef si ritengono molto soddisfatti di come è andata la prima esperienza di vendita di Bone Tea e hanno in progetti nel 2016 ad aprire nuovi pop-up sia a Londra sia fuori dal Regno Unito.

Il brodo di Bone Tea piace alle modelle

Il brodo di Bone Tea piace alle modelle

Stuzzichini gastronomici

Bone Tea si può acquistare in tazza o in contenitori da litro da gustare a casa, e per chi desidera assaporarlo seduto è possibile anche usufruire dei tavoli abbinando degli stuzzichini gastronomici. Oltre ai diversi tipi di brodo, infatti, il menù offre anche spuntini come ‘marmellata di carne’, ali di pollo, toast ai funghi con uova, insalatone, panini ripieni di carne e dolcetti. Il menù è in evoluzione costante, spiega Van Der Horst: «Siamo un laboratorio, pronti a sperimentare cose nuove e ad ascoltare le idee dei nostri clienti. L’avventura è appena cominciata».

Le modelle newyorkesi ne vanno matte

Questa tendenza a nutrirsi con i sani brodini della nonna è un moda alimentare che ha trovato recentemente terreno fertile a New York. Infatti, tutte le modelle si cibano solo di questi drink e appena Bone Tea è sbarcato alla New York Fashion Week è stato subito accolto con successo. Presentato come la bevanda più salutare e nutriente che ci sia, ha fatto impazzire le giovani ragazze delle case di moda: ricco di proteine, vitamine, minerali, cheratina e collagene, con zero latticini, zero glutine e zero carboidrati, è l’ideale per chi vuole mantenere la linea. Ha anche poco sale, non contiene prodotti Ogm, la carne da brodo viene cucinata lentamente con gli ingredienti aromatici per aiutare il giusto rilascio dei componenti nutritivi, e non altera il metabolismo.

Bone Tea viene servito anche con stuzzichini

Bone Tea viene servito anche con stuzzichini

Evoca il passato

La sua popolarità tra le modelle è anche dovuta al fatto che dicono abbia il potere di evocare ricordi piacevoli del passato. Da sempre, infatti, questo alimento è associato alle nonne e alle fredde sere d’inverno passate in famiglia, un viaggio nella memoria che piace a chi, come le modelle, lavora lontano da casa e dai propri cari. «Aprire un coffee shop non ci interessava, noi siamo proprio appassionati di brodo. E pensiamo che il Regno Unito sia pronto per prendere questa bevanda “vecchia” e inserirla nel suo salutare stile di vita da passeggio».