desc

Ecco l’app che fa diventare smart il diario scolastico

STARTUP
Edit article
Set prefered

Ecco l’app che fa diventare smart il diario scolastico

HeyStudent è il diario per smartphone dove segnare compiti, orario e impegni scolastici. L’ha inventato, a Vicenza, un liceale di 19 anni

HeyStudent è il diario per smartphone dove segnare compiti, orario e impegni scolastici. L’ha inventato, a Vicenza, un liceale di 19 anni

Quadretti e tabella per l’orario scolastico. La grafica è uguale a quello di carta, ma questo diario è digitale. A due mesi dalla maturità al liceo scientifico, Gianluigi Pelle ha lanciato HeyStudent, un’app che tra poco forse non gli servirà più, ma che potranno utilizzare tanti altri studenti: un diario intuitivo per smartphone, dove segnare compiti, impegni e lezioni.

smartphone

“L’idea è nata un anno fa. C’erano le vacanze di Natale, ero al bar con i miei compagni di classe e a un certo punto ho pensato che avere il diario sullo smartphone mi sarebbe stato molto più comodo rispetto a quello tradizionale, di carta”. Così Gianluigi, 19 anni, di Vicenza, studente di liceo scientifico, ha cominciato a costruire un piccolo team che realizzasse l’app. “Avevo disegnato l’app con Photoshop, ma so poco di programmazione, così ho contattato uno sviluppatore che conoscevo, Eugenio Angriman, ed abbiamo creato una prima versione per IOS”. Il gruppo si sarebbe poi allargato con Caterina Ponzio a curare la grafica, e con Massimiliano D’Elia, sviluppatore Windows. HeyStudent è gratuita ed è stata lanciata da pochi giorni, disponibile per IOS, Android e Windows Phones.

“Ero alla ricerca di un’app per scrivere i compiti e usarla come un diario scolastico, ma tutte quelle che provavo erano troppo laboriose da usare e bisognava inserire troppi dati superflui. Io ho cercato di farla il più semplice possibile – continua Gianluigi – Su HeyStudent sono impostate le materie più diffuse, quelle dei licei, poi c’è una barretta dove si possono inserire le materie che non sono presenti”. Una delle cose più difficili é stata scegliere il nome dell’app: “Il nome caratterizza l’intero progetto, perciò ho pensato che il miglior nome da usare dovesse essere scelto direttamente dai futuri utenti. Ho quindi scritto una lista, e poi ho fatto un sondaggio a scuola durante un’assemblea di istituto chiedendo l’opinione di tutti i ragazzi che ho incontrato, e il nome più votato è stato HeyStudent“.

L’app è molto facile da utilizzare, funziona con pagine giornaliere nella versione verticale e con un calendario settimanale se si gira il telefono in orizzontale. Gli impegni si appuntano velocemente selezionando il tipo (verifica, interrogazione, compiti) e la materia. Nell’app c’è anche una pagina browser dove si può impostare la pagina internet preferita. Con HeyStudent sullo smartphone, il diario cartaceo lo potrete sempre utilizzare per disegni, scarabocchi e dediche d’amore.

heystudent