desc

Al via il bando Sapio: ecco i 4 premi per la ricerca e l’innovazione

Scuola
EDUCATION
Edit article
Set prefered

Al via il bando Sapio: ecco i 4 premi per la ricerca e l’innovazione

Il Premio Sapio ha l’obiettivo di favorire la ricerca e l’innovazione in italiana, vista come opportunità per crescere e sviluppare nuove idee

Il Premio Sapio ha l’obiettivo di favorire la ricerca e l’innovazione in italiana, vista come opportunità per crescere e sviluppare nuove idee

Scuola

Il Premio Sapio, nato nel 1999 ad Ivrea, con l’obiettivo di divulgare e favorire l’innovazione nella ricerca italiana come opportunità per concretizzare idee, per vedere valorizzati i più validi progetti di ricerca utili alla crescita del nostro Paese. Il Gruppo Sapio offre prodotti, servizi e tecnologie a tutti i settori merceologici, in ambito industriale. Quest’anno, con il sostegno di Università, Centri di Ricerca, Istituzioni italiane, Associazioni, Enti, ha riaperto le candidature alla XV edizione del premio, diviso in quattro categorie principali: junior, sicurezza, ricerca ed innovazione.

Chi può partecipare

Possono prendere parte al premio docenti, scienziati e ricercatori nell’ambito dell’innovazione, che abbiano apportano rilevanti contributi – anche interdisciplinari – per l’avanzamento della ricerca e dell’innovazione in campo tecnico-scientifico e socioeconomico. Un altro requisito essenziale per partecipare è la raccolta dei risultati di tali contributi, utili e concreti per il Paese, in un periodo compreso tra il 1 gennaio 2012  e il 30 aprile 2015.

 

I 4 premi

I lavori svolti verranno suddivisi, a seconda della materia interessata e delle caratteristiche del soggetto coinvolto, nelle 4 categorie qui di seguito riportate:

  1. Premio Sapio Junior:è destinato esclusivamente a lavori di ricerca svolti da studiosi eo ricercatori di età inferiore ai 30 anni (compiuti o da compiersi entro il 31 dicembre 2015) che si siano distinti per l’attività di studio e di ricerca svolta nonché per l’impegno profuso nel raggiungere i propri obiettivi; in tale categoria i lavori possono essere stati svolti in tutti gli ambiti di ricerca (dall’industria, alla sanità, all’economia, ecc.);
  2. Premio Sapio Ricerca: è destinato esclusivamente a lavori di ricerca svolti da ricercatori e studiosi di qualsiasi età che si siano distinti per l’attività di studio e di ricerca svolta nonché per l’impegno profuso nel raggiungere i propri obiettivi; in tale categoria i lavori possono essere stati svolti in tutti gli ambiti di ricerca (dall’industria, alla sanità, all’economia, ecc.);
  3. Premio Sapio Innovazione:è riservato a tutti coloro, di qualsiasi età, che sperimentando o applicando nuovi metodi, processi, tecnologie, sistemi hanno determinato innovazione. Nella categoria Premio Innovazione tutti gli ambiti sono ammessi.
  4. Premio Sapio Sicurezza:è destinato a lavori di ricerca svolti da qualsiasi persona fisica, di qualsiasi età, che si sia distinta in attività volte a garantire le tematiche della sicurezza nell’ambito della crioconservazione. Nello specifico per quel che concerne la sicurezza del materiale, degli operatori, della criobanca in genere.

La scorsa edizione

Nel 2014 hanno preso parte alla quattordicesima edizione ben 167 partecipanti tra docenti, ricercatori e scienziati che hanno inviato i loro progetti al Gruppo Sapio. Hanno vinto 3 ricercatori in quest’ordine:

Premio Junior: Dr. Fabio Sciarrino, Università La Sapienza di Roma, Dipartimento di Fisica con la ricerca sulle tecnologie fotoniche per l’informazione quantistica.

Premio Industria: professori Leonida Miglio e Hans von Kaenel con il progetto di integrazione monolitica in silicio di semiconduttori diversi tramite eteroepitassia tridimensionale su substrati litografati in profondità.

Premio Salute: Prof. Francesco Lo Coco dell’Università Tor Vergata di Roma con un’analisi sui farmaci mirati per la cura della Leucemia Acuta Promielocitica senza chemioterapia.