desc

Con BiblioBlu in Sardegna si fanno i compiti delle vacanze al mare e la lettura sulla spiaggia

Scuola
EDUCATION
Edit article
Set prefered

Con BiblioBlu in Sardegna si fanno i compiti delle vacanze al mare e la lettura sulla spiaggia

A Palau in Sardegna con il progetto “BiblioBlu” arriva il book crossing sotto l’ombrellone. Rivolto al bambini dai 3 ai 10 anni, si svolge dal 13 luglio al 29 agosto , dal lunedì al sabato, dalle ore 10.00 alle 12.30

A Palau in Sardegna con il progetto “BiblioBlu” arriva il book crossing sotto l’ombrellone. Rivolto al bambini dai 3 ai 10 anni, si svolge dal 13 luglio al 29 agosto , dal lunedì al sabato, dalle ore 10.00 alle 12.30

Scuola

Sulle spiagge di Palau è sbarcata la cultura. Grazie a BiblioBlu quest’estate gli stabilimenti balneari della città sono diventati una sorta di biblioteca al mare. I bagnanti possono usufruire di un servizio di libri, riviste e fumetti in prestito, si organizzano dei laboratori sul racconto e l’educazione ambientale e proponendo delle attività ludico-didattiche nelle spiagge in cui sventolano quest’anno bandierine blu della FEE (Fondazione Educazione Ambientale). Si tratta di un lavoro prezioso per i turisti: il progetto nasce come spazio di accoglienza, incontro, informazione, gioco e condivisione, tra la popolazione locale e turistica. “Biblioblu” si rivolge soprattutto ai più giovani, a loro sono dedicate varie attività che si svolgeranno dal 13 luglio al 29 agosto dalle 10.00 alle 12.30, da lunedì al sabato.

Credits by I-CULT

Le attività

Nel dettaglio: fino alle 10.30 è previsto un “sostegno scolastico” che permette ai bambini di svolgere i compiti delle vacanze al mare, con la supervisione di un tutor. Dalle 10.30 alle 11.30 sono programmati mini laboratori e dalle 11.30 alle 12.30 viene la volta delle attività ludiche. Una proposta per ogni età: oltre al classico prestito bibliotecario, l’iniziativa del book crossing e rivista crossing, contribuisce a rendere la spiaggia del paese moderna ed ecosostenibile, educando così al riutilizzo di un oggetto ed offrendo un’opportunità di interazione tra i bagnanti. Un’estate di narrazioni e di racconti: Ma soprattutto la Biblioblu consiglia agli utenti letture specializzate, una bibliografia vasta ma del tutto sarda.

«È importante immergersi nella cultura di un luogo, entrare nella nostra storia, cominciare le proprie vacanze dal libro, tuffarsi nell’immaginario sardo oltre che nel nostro mare per vivere l’esperienza del proprio soggiorno in maniera completa» sostiene Alessandra Cuccu, una delle ideatrici del progetto.

Sotto gli ombrelloni “BiblioBlu” ha proposto una serie di laboratori: l’8 agosto alle 10.30, per esempio, è prevista la visita della guida ambientale escursionistica della Regione Sardegna Luca Ronchi che con “Il Bisonte giardiniere e altre piccole storie”, introdurrà i turisti al mondo delle piante con numerosi aneddoti “perchè ognuno di noi è una grande storia fatta di tante storie piccole”. Una scommessa che l’amministrazione con “BiblioBlu” ha vinto riuscendo a coinvolgere numerosi turisti e portando i libri in un luogo inusuale come una spiaggia.

«BiblioBlu – spiegano gli organizzatori – è il posto perfetto per gli adulti che vogliono rimanere bambini e per i bambini che vogliono crescere». Un’iniziativa che potrebbe ben presto contagiare altri luoghi di villeggiatura riuscendo a conquistare una fetta di lettori che non apre un libro durante l’anno. Un modo diverso di vivere la vacanza sia per gli adulti che per i bambini che sono costretti a compilare il libro delle vacanze.