desc

Food photographer of the year 2016, ecco i migliori scatti di cucina

Food Tech
LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

Food photographer of the year 2016, ecco i migliori scatti di cucina

Oltre 7mila candidature per il prestigioso riconoscimento britannico dedicato al food, dal campo alla tavola passando per ogni aspetto che fa del cibo il più potente aggregatore sociale. In vetta Mark Benham

Oltre 7mila candidature per il prestigioso riconoscimento britannico dedicato al food, dal campo alla tavola passando per ogni aspetto che fa del cibo il più potente aggregatore sociale. In vetta Mark Benham

Food Tech

Un pasticcere impegnato nel suo vorticoso lavoro d’impasto. Ben prima che arrivi il momento del forno, perso in un turbinio di farina. È questo scatto del britannico Mark Benham ad aver vinto il premio assoluto dell’ultima edizione del Pink Lady Food Photographer of the Year, una delle più importanti manifestazioni continentali dedicate alla fotografia del cibo. L’immagine ha trionfato anche nella categoria Food in Action. Non poteva che essere così. Trasmette la gioia e la completezza del lavoro creativo.

Mark Benham, UK

Le immagini premiate

Scorrendo le immagini premiate spunta fuori di tutto. Anche perché le categorie sono moltissime. Dai ritratti alle avventure legate alle questioni di cibo passando per ambiti molto delicati come la coltivazione o l’allevamento nei campi così come il nutrimento per le famiglie. E ancora, l’alimentazione nelle celebrazioni di gruppo, ben tre sezioni riservate al vino, una agli scatti realizzati con lo smartphone (Food Sn-apping), una ai blogger e ovviamente una dedicata alla mela, visto che fin dagli esordi, nel 2011, lo sponsor principale del concorso è il consorzio internazionale che tutela la qualità e la commercializzazione della “cripps pink”.

Susan Bell, UK

 

_89305460_ea73f1e7-17dd-49ef-9b34-fbe4f3ae3781

Maja Danica Pecanic, Croatia

Oltre 7mila scatti candidati

Se nelle cerimonie ha trionfato Shoeb Faruquee dal Bangladesh e per la famiglia la fotografa Maja Danica Pecanic dalla Croazia, nella selezione finale figurano decine di Paesi e lo sguardo che ne esce è decisamente completo. Insomma, qualcosa di molto diverso rispetto agli usuali premi di fotografia di cucina, onestamente un po’ asfissianti. D’altronde sono arrivate oltre 7mila immagini da una sessantina di luoghi del mondo, sottoposti al severo giudizio di nomi come David Loftus, il fotografo della superstar Jamie Oliver, o Nigel Atherton, editor fotografico di Time. Nel fitto board anche il critico gastornomico Jay Rayner.

cf000977_-29-Jan-16
_89303520_c30f9547-1539-4d3c-9285-c5b36900f4af

Paula Watts, Usa

 

_89303516_d2615ff9-c003-4370-b8ba-2e45f01069ee

Shoeb Faruqee, Bangladesh

La mostra

Per chi dovesse passare da Londra in questi giorni, l’esposizione rimarrà aperta fino al 1 maggio alla Mall Galleries sul The Mall.