desc

Come Tinder, ma anziché l’anima gemella ti fa trovare gli investimenti perfetti

Economia Digitale
SMART MONEY
Edit article
Set prefered

Come Tinder, ma anziché l’anima gemella ti fa trovare gli investimenti perfetti

Investire sarà semplice come rimorchiare su Tinder. L’idea è di un giovane inglese e riprende in chiave fintech il meccanismo dell’app di incontri. Si chiama FinanceSwipe

Investire sarà semplice come rimorchiare su Tinder. L’idea è di un giovane inglese e riprende in chiave fintech il meccanismo dell’app di incontri. Si chiama FinanceSwipe

Economia Digitale

Semplice come rimorchiare su Tinder, l’app degli incontri con milioni di utenti nel mondo. Una delle idee più interessanti è di Aamir Chaudry, 23enne inglese, riprende il meccanismo alla base della piattaforma di dating e trova un’originale lettura in chiave fintech. Si chiama FinanceSwipe e rispetto a Tinder non ti aiuta a trovare l’anima gemella, ma il titolo in Borsa che ti renderà ricco.

Tutto un mondo nello “Swipe”

Chi è pratico di Tinder, l’app che crea il “match” tra 2 persone che si piacciono, sa bene come lo swipe, il movimento per passare da una pagina all’altra, è alla base del successo dell’app di Sean Rad valutata oggi più di 2 miliardi di dollari, con la possibilità di andare da un profilo all’altro della potenziale anima gemella, cliccare sì o no sulla base dell’interesse. La semplicità del meccanismo ha fatto la fortuna di altre startup come Switch (2 milioni di dollari raccolti) che permette di “fare swipe” tra le offerte di lavoro o Malzee (2,5 milioni di dollari) che utilizza lo swipe per scegliere tra prodotti di un supermercato.

sean rad

Sean Rad

Quando lo “swipe” entra nel fintech

L’intuizione di Aamir Chaudry, consulente in Deloitte ed ex broker per Barclays, è così semplice da sembrare geniale. Consente agli investitori di fare swipe tra titoli in Borsa (nella voce “trading ideas”) e di poter scegliere velocemente o rifiutare le idee di investimento che l’app propone.  L’utente può accedere a tutta una serie di informazioni sul titolo, come opinioni di analisti, grafici sull’andamento, potenziali ritorni sull’investimento.

finance Swipe

La realizza con il boostrapping

Finora l’idea di Aamir fa parlare più per l’innovazione che per i risultati. E neanche potrebbe averli visto che l’app è stata lanciata nella sua versione per iOs il 22 marzo. Ha fatto tutto da solo in pochissimo tempo potendo contare sull’apporto di freelance per aiutarlo a costruire una prima versione. Una beta che a detta dello stesso Aamir punta a perfezionarsi man mano che il progetto avrà i primi riscontri e l’attenzione degli investitori: «Per ora il prodotto è un MVP (Minum Viable Product) e continueremo ad aggiungere nuove feature come includere un hasthtag per ottimizzare le ricerche e modi per consentire di comprare e vendere titoli con un semplice “swipe”.

aamir chaudry

Aamir Chaudry

Non gli interessano i soldi, per ora

Come succede per molte app innovative il modello di business diventa cosa secondaria. Il primo obiettivo dello startupper è far crescere la base utenti e perfezionare il prodotto. D’altronde se dovesse raggiungere un buon bacino di utenti “si potrebbero pensare a delle feature a pagamento o creare un modello di advertising per i broker che offrono una parte dei loro guadagni alla piattaforma. Intanto, Aamir è alla ricerca di un partner “qualcuno con esperienza di programmazione” e spera di costruire presto un team dopo aver trovato accordi con investitori.