desc

StudentsOnStage prende 200K dalla Fondazione Vodafone

Economia Digitale
ECONOMY
Edit article
Set prefered

StudentsOnStage prende 200K dalla Fondazione Vodafone

Un gruppo di liceali crea la prima piattaforma digitale a supporto dell’alternanza-lavoro prevista da “La Buona Scuola” e si aggiudica un finanziamento complessivo di 230k

Un gruppo di liceali crea la prima piattaforma digitale a supporto dell’alternanza-lavoro prevista da “La Buona Scuola” e si aggiudica un finanziamento complessivo di 230k

Economia Digitale

StudentsOnStage ha annunciato l’apertura al pubblico della sua innovativa piattaforma on line per il matching tra offerta e domanda di stage riservati agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado italiane.

L’iniziativa ha come obiettivo quello di aiutare le scuole a rispondere all’obbligo imposto dalla Legge n. 107/2015, promulgata nel luglio 2015 dal Parlamento Italiano, in base alla quale gli studenti di III, IV e V liceo sono tenuti a frequentare 200 ore di alternanza scuola-lavoro durante il triennio. Per gli studenti degli istituti tecnici e professionali, le ore di alternanza previste durante il triennio sono addirittura 400.

StudentsOnStage è un progetto nato dall’entusiasmo e dalla creatività di un gruppo di liceali dell’Istituto Leone XIII. Ad oggi il gruppo è composto da Andrea Cecchi, Guglielmo Croff, Marcello D’Aprile, Filippo De Nicola, Lucrezia Luti, Gerolamo Setti ed Edoardo Zancanaro. Con la collaborazione di Stefano Ramella, Francesco Rosnati e Caroline Ghisolfi.

I loro primi passi sono stati validamente supportati dalla Referente scolastica prof.ssa Francesca Argenti che commenta: «I ragazzi hanno visto un’opportunità nella nuova Legge Buona Scuola, ancora prima della sua promulgazione definitiva. È una norma vissuta invece come un problema da molti Istituti Scolastici che attualmente faticano a trovare gli stage per i propri alunni. La soluzione realizzata è molto convincente perché, al di là dei suoi aspetti tecnologici, risponde in modo straordinariamente efficace e accessibile a un problema reale».

«StudentsOnStage mette in contatto gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado con le aziende che offrono stage» dicono i giovani.

«Le procedure di registrazione sono semplici e i risultati molto immediati. Il sistema incrocia i profili degli studenti con i requisiti richiesti per ogni specifico stage in azienda. Sul nostro portale sono disponibili anche le guide operative e i moduli necessari alla formalizzazione degli accordi».

Dopo l’iscrizione al portale, lo studente compila il suo profilo inserendo dati personali, pagelle, certificazioni ed eventuali progetti scolastici o extrascolastici. Dall’altro lato, le aziende espongono degli stage descrivendo le attività proposte ed esplicitando le competenze richieste.
Le scuole occupano un ruolo centrale perché sono chiamate a confermare l’idoneità dello studente allo stage e a redigere assieme all’azienda il piano formativo.

StudentsOnStage 2

Il 29 maggio 2015, in occasione del Festival dell’Economia di Trento, Alex Zanardi, Presidente di Fondazione Vodafone, ha premiato StudentsOnStage come uno dei dieci migliori progetti tra gli oltre 400 presentati al concorso Think for Social. Grazie a questo riconoscimento, il team ha ricevuto un finanziamento di 30.000 euro e l’accesso al programma di accelerazione proposto da PoliHub, l’incubatore di startup del Politecnico di Mialno.

Grazie a questi primi fondi i ragazzi, organizzatisi come una vera azienda, con ruoli e compiti specifici, hanno portato avanti con passione ed entusiasmo lo sviluppo del portale. A fine febbraio si sono conclusi con successo gli ultimi test funzionali e sono iniziati gli ultimi preparativi per il go live annunciato oggi.

Come giusto coronamento di tanto impegno, il primo marzo 2016 StudentsOnStage è stato scelto come uno dei tre progetti più meritevoli tra quelli presentati alla fase finale di Think for Social, aggiudicandosi un ulteriore grant da 200.000 euro.

Leggi l’intervista su Ischool.