desc

Tensive chiude un round di investimento da 500 mila euro

Economia Digitale
ECONOMY
Edit article
Set prefered

Tensive chiude un round di investimento da 500 mila euro

Anche Invitalia Ventures e Unicredit tra i sostenitori della startup biomedicale milanese

Anche Invitalia Ventures e Unicredit tra i sostenitori della startup biomedicale milanese

Economia Digitale

Tensive, startup biomedicale milanese, ha chiuso un round di investimento da 500 mila euro. Tra i sostenitori ci sono anche Invitalia Ventures e Unicredit.

L’azienda, che ad oggi ha raccolto 1,9 milioni di euro, si propone di utilizzare i fondi per accelerare lo sviluppo delle sue soluzioni.

Fondata nel 2012 come uno spinoff della Fondazione Filarete e guidata dal CEO e CSO Gianfranco Bellezza e dal Presidente Alberto Cantaluppi, Tensive sviluppa protesi di biomateriale sintetico biodegradabile e fabbricate con microcanali interni che simulano l’architettura dei vasi sanguigni per la ricostruzione naturale del seno.

La tecnologia mira a promuovere la naturale crescita del tessuto adiposo. Durante il processo rigenerativo, le protesi sono progettate per degradarsi gradualmente ed essere sostituite da tessuto adiposo.
Il prodotto non è ancora stato testato sull’uomo.

Del Team di Tensive fanno parte anche: Irini Gerges, Ph.D. (co-founder, Chief Technology Officer & R&D Director); Federico Martello, Ph.D. (co-founder, Chief Operating Officer), Margherita Tamplenizza, Ph.D. (co-founder; Chief Regulatory Officer) e Alessandro Tocchio, co-founder.