desc

Thngs, la wikipedia degli oggetti dove trovare tutto ciò che l’uomo ha prodotto nella storia

Scuola
EDUCATION
Edit article
Set prefered

Thngs, la wikipedia degli oggetti dove trovare tutto ciò che l’uomo ha prodotto nella storia

Il sito è un archivio digitale delle cose prodotte nel mondo: una enciclopedia figurativa con foto, età e caratteristiche degli oggetti creati nella storia

Il sito è un archivio digitale delle cose prodotte nel mondo: una enciclopedia figurativa con foto, età e caratteristiche degli oggetti creati nella storia

Scuola

Thngs è il paradiso dei collezionisti, dei fanatici delle cose del passato, ma soprattutto degli amanti della tecnologia d’antan. Questo sito è un motore di ricerca per tutte le cose fisiche prodotte dall’uomo nella storia, dalla punta della freccia dell’uomo di Neanderthal all’iPhone 6. Una wikipedia delle cose fisiche, dove ogni elemento è catalogato con foto, data di produzione e informazioni sulle caratteristiche tecniche dell’oggetto. Gli utenti possono aggiungere pagine e cose, che passeranno al vaglio dei creatori del sito. Chiunque può diventare un “contributor”: designer, produttori, studenti, musei. 

schermata-2016-11-14-alle-17-22-22

Salvare gli oggetti (in digitale)

I creatori lo hanno chiamato “Arca di Noè delle cose”, un archivio digitale per tutti gli oggetti del mondo. “Siamo circondati dagli oggetti – dice il co-founder di Thngs Dima Dewinn – ed ogni cosa è una fonte di informazioni sul nostro presente, sul nostro passato ed anche sul nostro futuro. Sono la memoria fisica dell’umanità: me le cose si rompono, si danneggiano e col tempo scompaiono. Ma anche se la conservazione fisica è impossibile, possiamo averne una copia digitale e preservare tutte le informazioni su ogni oggetto che sia mai stato creato”.

Un archivio sulle cose del mondo

Il sistema di base di Thngs è una timeline dove scorrono tutti gli oggetti dal più antico al più moderno. L’obiettivo è creare un archivio, consultabile da tutti, per gli usi più disparati. Il team di Thngs assicura di aver introdotto un sistema di controllo dei dati per la veridicità e l’accuratezza delle informazioni.

Le foto dai musei

Il sito è adatto a tutti perché sul sito si trova di tutto, e molti oggetti provengono dalla digitalizzazione fatta nei musei. Per esempio, ci sono gli oggetti spaziali di era sovietica conservati al Russian Polytechnic Museum (se non potete andare a Mosca a vederli, è una valida alternativa), oppure la storia delle consolle Nintendo, o delle macchine da scrivere Olivetti. Se volete salvare un oggetto dall’oblio della storia, ora sapete dove andare.

@carlottabalena

schermata-2016-11-14-alle-18-53-27