desc

Da .itContest 1.000 euro alle scuole che raccontano meglio l’importanza di Internet

Scuola
EDUCATION
Edit article
Set prefered

Da .itContest 1.000 euro alle scuole che raccontano meglio l’importanza di Internet

Entro il 7 aprile le scuole possono partecipare al concorso indetto per i 30 anni di Registro .it, l’anagrafe dei domini internet italiani

Entro il 7 aprile le scuole possono partecipare al concorso indetto per i 30 anni di Registro .it, l’anagrafe dei domini internet italiani

Scuola

L’Istituto di Informatica e Telematica del Cnr (Iit) festeggia i 30 anni dalla nascita del Registro .it, l’anagrafe italiana dei nomi a dominio .it, con .itContest, un concorso che si rivolge alle scuole elementari e alle classi di prima media. Il concorso vuole dare la possibilità a studenti e insegnanti di riflettere sull’importanza della Rete e di Internet con un premio per le scuole di 1.000 euro. Per partecipare al concorso gli insegnanti possono visitare il sito contest.internetopoli.it e inviare entro il 7 aprile 2017 un testo scritto, un elaborato grafico, un progetto multimediale o una fotografia che racconti le opportunità offerte da Internet, e che metta in evidenza il ruolo fondamentale dei nomi a dominio .it nella costruzione di una forte identità digitale.

inter01

Il concorso è stato promosso dal progetto Ludoteca del Registro .it  che si rivolge principalmente ai bambini della scuola primaria (7-10 anni) e, dove possibile, agli allievi della scuola secondaria di primo grado (11-13 anni), con lo scopo di spiegare il funzionamento della Rete, creare consapevolezza nel suo uso ed evidenziarne le potenzialità. I percorsi didattici proposti sono di tipo esperienziale, rompendo lo schema della lezione frontale. Nel 2013 il progetto ha ottenuto il patrocinio del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Ludoteca .it è un progetto totalmente gratuito e aperto a tutte le scuole italiane: ha già incontrato migliaia di bambini nelle loro classi e lavorato con i loro insegnanti, attraversando 12 regioni italiane. L’obiettivo che si pone per il futuro è raggiungere tutto il territorio nazionale, condividendo i propri principi educativi con un numero sempre maggiore di insegnanti e studenti.