desc

Giornata Mondiale dell’Energia: Midori ed Enerpaper ci aiutano a inquinare meno

Green Economy
IMPACT
Edit article
Set prefered

Giornata Mondiale dell’Energia: Midori ed Enerpaper ci aiutano a inquinare meno

Le due startup italiane consentono di risparmiare sulle bollette e ridurre l’impatto ambientale delle abitazioni. Perchè un mondo più sostenibile parte da quello che accade tra le pareti di casa.

Le due startup italiane consentono di risparmiare sulle bollette e ridurre l’impatto ambientale delle abitazioni. Perchè un mondo più sostenibile parte da quello che accade tra le pareti di casa.

Green Economy

Un quarto della popolazione mondiale non ha elettricità, mentre circa 1000 morti al giorno potrebbero essere evitate con acqua pulita e una raccolta dei rifiuti che funzioni. Sono solo alcuni dei dati del World Energy Forum, organizzazione che celebra oggi la Giornata Mondiale dell’Energia e si spende per un consumo più consapevole. Che parte dalle case.
Quello della smart home è un mercato estremamente interessante, e sono diverse le startup italiane che vi si sono approcciate, con idee innovative e ottimi auspici.

 

Tracciare gli elettrodomestici grazie alle “impronte”

Per risparmiare sulla bolletta energetica, e quindi ridurre l’impatto ambientale, la torinese Midori ha creato NED. Si tratta di un assistente energetico personale in grado di monitorare tutti i dispositivi di casa semplicemente collegandosi al quadro elettrico. Grazie a un algoritmo software proprietario è possibile riconoscere i carichi elettrici e ricercare le “impronte” che i principali elettrodomestici lasciano sul tracciato elettrico mentre sono in funzione. È, così, possibile scoprire quando vengono utilizzati e quanto consumano, ma anche segnalare guasti e anomalie. I dati vengono inviati a un’app sul cellulare. Spegnendo gli elettrodomestici in standby, utilizzando lavapiatti e lavatrici solo a pieno carico e prestando attenzione a scollegare quello che non serve, il risparmio stimato può toccare il  20%. Midori, tra l’altro, ha recentemente centrato in soli 10 giorni l’obiettivo di raccogliere 150mila euro su Mamacrowd.

 

Christian Camarda, ceo di Midori

 

Isolare la tua casa grazie agli scarti provenienti dal macero

Altra startup italiana incubata, come Midori, a Torin, Enerpaper ha inventato un sistema che permette di isolare termoacusticamente gli edifici grazie alla cellulosa proveniente da scarti di macero.  Antifiamma,  antimuffa  e  antispolvero, il materiale messo a punto dai giovani italiani  risponde  all’esigenza  di  creare  una  barriera  termo-acustica  contro  la  dispersione  degli  edifici,  sfruttando  le  proprietà  naturali  della  cellulosa  stessa.  Il risparmio in bolletta può variare dal 30 al 50%, certificato da termografie e dall’apposita app disponibile per i clienti. Il prodotto,  protetto  da  brevetto  internazionale,  è  privo  di  sali  di  boro  ed  ha  un  ridotto  apporto  di  additivi  chimici  (il  più  basso  attualmente  sul  mercato).

 

Una casa smart, attualmente, ha sicuramente un costo che non tutti possono sostenere. Ma per chi può investire, il risparmio sul lungo periodo consente di recuperare i costi. Perché non pensarci?