desc

Il costo della vita nel Mondo, la mappa dei Paesi dove si vive con meno

Economia Digitale
ECONOMY
Edit article
Set prefered

Il costo della vita nel Mondo, la mappa dei Paesi dove si vive con meno

Qual è il paese più caro al mondo? Quale in Europa? Quale la città peggiore e la più cara per vivere o andare in vacanza? Ecco il sito che ci aiuta a confrontare il Costo della vita

Qual è il paese più caro al mondo? Quale in Europa? Quale la città peggiore e la più cara per vivere o andare in vacanza? Ecco il sito che ci aiuta a confrontare il Costo della vita

Economia Digitale

Quante volte ci sarà capitato di voler conoscere il costo della vita di una città e compararlo con quello della nostra. Costa di meno vivere in Italia o nella città dei nostri sogni? Questo è solo uno dei tantissimi motivi perché potremmo voler confrontare il costo della vita di una città. Tuttavia sono molti altri i motivi per voler comparare il costo della vita tra le città.

Può essere utile per scegliere la sede in cui trasferirsi per lavoro o la città in cui voler trascorrere la propria pensione, o semplicemente per andare in vacanza o ancora per curiosità di conoscenza. Se vogliamo reperire noi direttamente queste informazioni, possiamo servirci di Numbeo. Numbeo è stato lanciato nel 2009, non ha un’interfaccia moderna, ma è uno di quei siti da mettere assolutamente nei preferiti. Fornisce informazioni aggiornate sulle condizioni di vita nel mondo, tra cui il costo della vita nelle varie città, gli indicatori abitativi, l’assistenza sanitaria, il traffico, la criminalità e l’inquinamento. Al momento ci sono 4.121.742 prezzi per 6.908 città. Dati inseriti da circa 442.268 utenti.  Numbeo è in inglese, ma raccoglie i dati anche delle città italiane e di quelle di tutti i paesi del mondo.

I dati di numbeo.com

I dati utilizzati per realizzare la classifica Mondo, Europa e Italia sul costo della vita sono aggiornati a gennaio 2018 e li abbiamo calcolati con Numbeo. Per ogni città Numbeo fornisce diverse informazioni come ad esempio la spesa media mensile per una famiglia di 4 persone, il costo di un cappuccino, del latte, del taxi e di tantissime altre voci. I dati possono essere visualizzati con qualsiasi valuta ed è anche possibile compararli con quelli di un’altra città per vedere se è più o meno costosa. Il servizio principale è quello che consente di mettere a confronto il costo della vita tra due differenti città, basta andare nella sezione “Cost of Living” e digitare il nome della città da interrogare. Inoltre il sito non si limita a fornire il costo della vita, ma offre anche altri interessanti servizi. In “Property Prices” è possibile ad esempio consultare il prezzo medio degli affitti o per l’acquisto di una casa. Proseguendo ci sono la sezione “Crime” che visualizza dati sul tasso di criminalità nelle città, “Health Care” per il sistema sanitario, “Pollution” per l’inquinamento, “Traffic” sul traffico, “Quality of Life” sulla qualità della vita e “Travel” sul costo dei taxi e del carburante.

La classifica delle città italiane sul Costo della vita (dati aggiornati 1 gennaio 2018)

Quando si fa un confronto fra paesi o fra città dello stesso paese, l’indice del costo della vita deve tenere conto di molti fattori come le spese per mangiare, le spese per vestirsi, le spese per istruirsi, le spese sanitarie, l’affitto, le bollette, il costo dei trasporti, il costo dei ristoranti, il costo della benzina e il costo di un caffè e il costo di altri beni e servizi necessari per avere una vita normale. Una vita di tutti i giorni.

Secondo la classifica delle città italiane sul costo della vita, la città più cara risulta essere Firenze, seguita da Milano e da Genova. Se, si aggiungono anche le spese dell’affitto, la situazione cambia di poco per le prime tre posizioni abbiamo Milano, Firenze e Roma. Le città dove invece il costo della vita risulta essere meno caro d’Italia sono Napoli e Catania. Dunque se volete viaggiare o trasferirvi ma avete un budget limitato sicuramente Napoli fa al caso vostro, città bellissima ricca di arte e cultura tuttavia ancora prima in classifica per criminalità.

 

Qualità della vita in Italia

Spesso viene utilizzato l’indicatore Prodotto Interno Lordo, per analizzare com’è cambiato il benessere delle persone in un lasso di tempo oppure per confrontare il benessere fra diverse nazioni. Se aumenta il PIL, non significa che si vive “necessariamente” meglio. Quello che conta per la stragrande maggioranza delle persone non è la crescita del PIL, bensì la crescita del proprio benessere. Sono molti i fattori che influiscono sul benessere delle persone. Tra i fattori più importanti abbiamo la sicurezza, la sanità, l’istruzione, l’inquinamento, il mercato del lavoro, il clima, il traffico, il reddito, il prezzo degli immobili, il potere d’acquisto ecc. Questi fattori non hanno lo stesso peso nel benessere di ciascun individuo e di conseguenza non influenzano nello stesso modo. La qualità della vita in Italia riporta un indice molto elevato, pari 147%, dove a far da padrone è il clima con un gradimento pari al 91%, segue la sanità ben considerata con un indice del 68%. Mentre a deprimere gli italiani è senz’altro il traffico che fa scivolare l’indice del 37%.

Assistenza sanitaria in Italia

Per quanto riguarda la sanità italiana ecco lo scenario. Il grado di soddisfazione dei cittadini nei confronti del medici italiani è molto alto, pari infatti al 75,12%. Le attrezzature per la diagnosi e il trattamento hanno un gradimento dell’82%, mentre la percentuale scende al 45,7% per le attese di cura e diagnosi nelle strutture pubbliche.

La criminalità in Italia

In Italia negli ultimi 3 anni la criminalità è in aumento del 67%, esiste un ansia da rapine pari al 43%, e la corruzione è pari al 61,67%. La città di Napoli è al primo posto nell’indice di criminalità con una percentuale pari al 58%, seguita da uno scarto minimo da Catania.

La classifica dei Paesi europei sul Costo della vita nel 2018

Trovare un paese con un costo della vita bilanciato non è un’impresa facile. In Europa, per esempio, il costo della vita più alto lo troviamo in Svizzera, Islanda e Norvegia. L’Italia compare al 32° posto con Firenze, 39° con Milano, Genova al 42° e Padova al 54°. Paesi come Francia e Gran Bretagna risultano avere un costo della vita più caro dell’Italia. Cosi la Francia occupa il 14° posto, la Gran Bretagna occupa il 22° posto, mentre la Germania occupa il 36° posto. Nell’ultimo posto della classifica dei paesi europei si trova l’Ucraina. Infine c’è una questione importante da evidenziare ed è legata alla sicurezza intrinseca nei paesi ad alto costo della vita: il costo della vita è una barriera naturale per l’immigrazione dequalificata.

La classifica del costo della vita nel mondo

Il posto più caro del mondo sono le Bermuda. Mentre dal 2° al 6° posto si piazza la Svizzera con Zurigo, Ginevra, Basilea, Berna e Losanna. L’Italia si trova al 60° posto nella classifica mondiale con Firenze e Milano al 70° posto.

Confronto qualità della vita tra Ginevra e Milano