desc

Dark Nights with Poe and Munro, su Xbox Series X/S sei episodi sul sovrannaturale

LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

Dark Nights with Poe and Munro, su Xbox Series X/S sei episodi sul sovrannaturale

Sviluppato da D’Avekki Studios, è un FMV su due conduttori radiofonici che indagano sui misteri di August

Sviluppato da D’Avekki Studios, è un FMV su due conduttori radiofonici che indagano sui misteri di August

Dark Nights with Poe and Munro è un videogioco insolito, a cui dovrete dare qualche attimo di tempo per abituarvi a un’esperienza diversa. Sviluppato da moglie e marito che si nascondono dietro la software house D’Avekki Studios, il titolo ha un gameplay minimale, in cui dovremo semplicemente indicare alcune azioni da fare compiere ai due protagonisti e dare così una piega alla trama lungo sei episodi complessivi. Una sorta di punta e clicca, genere di nicchia e che riserva grandi sorprese come vi abbiamo raccontato in più recensioni. A differenza però di tutti gli altri, Dark Nights with Poe and Munro sembra preso in prestito da una piattaforma come Netflix, perché la grafica è di un FMV, un full motion video dove attori in carne e ossa interpretano una parte, con una cura delle luci e del suono di livello cinematografico. Non li possiamo pilotare, ma siamo in grado di decidere le loro azioni che riproducono esattamente come in un film.

Leggi anche: Su Nintendo due punta e clicca per gamer con l’occhio di falco

Disponibile soltanto in lingua inglese, abbiamo provato Dark Nights with Poe and Munro sulla next gen con Xbox Series S. Gli episodi narrano di una coppia di conduttori radiofonici, John ‘Poe’ Pope e Ellis Munro, alle prese con i tanti casi misteriosi che riguardano la cittadina di August. Ogni puntata di questa miniserie dura dai 20 ai 30 minuti e ha alcune decine di bivi in cui dovremo decidere (con i secondi contati) quale piega dare alla storia facendo interagire uno dei due con un oggetto in particolare. L’obiettivo del giocatore è far sì che, da ogni pericolo, i due protagonisti ne escano sani e salvi.

Leggi anche: Cyanide & Happiness – Freakpocalypse, su Nintendo il diario di una schiappa

Non potendo giudicare più di tanto il gameplay, ci soffermiamo sulla sceneggiatura e sulle storie raccontate nel videogioco Dark Nights with Poe and Munro. Si vede che i personaggi sono stati ben caratterizzati, e che le atmosfere non sono affatto improvvisate. Se amate le miniserie in lingua originale con al centro thriller e soprannaturale date dunque una chance a questo titolo.

Leggi anche: Faircroft’s Antiques, su Switch anche la gemella di Lara è a caccia di tesori