immagine-preview

Set 19, 2018

TripAdvisor diventa social e potrebbe portare una rivoluzione

Il portale dei viaggi per eccellenza cambia veste e diventa social, ospitando i pareri di utenti ma anche influencer ed editori

Annunciato due giorni fa in conferenza stampa, TripAdvisor entro la fine dell’anno passerà ad una nuova versione social in tutti i Paesi in cui è attiva.

L’utente, una volta fatto il login, si troverà di fronte un vero e proprio feed fatto di amici e follower, ma anche di brand, influencer ed editori noti nel mondo dei viaggi, come ad esempio il National Geographic, GoPro o Insopportabile. Al momento questa versione è già disponibile in beta e ci stanno lavorando tester e partner scelti per creare guide e consigli ad hoc per gli utenti che arriveranno in massa a fine anno.

Perché un TripAdvisor social?

Il punto di forza della nuova veste social di TripAdvisor sarà la ricerca tra le informazioni condivise da chi si segue, amici e non solo. Se si vuole fare un viaggio a Parigi, nella propria timeline compariranno solo informazioni, articoli e recensioni di chi seguiamo che sia stato a Parigi o parli di Parigi.

 

In questo TripAdvisor social vengono risolti alcuni problemi non da poco:

  1. Vedendo i consigli dei propri amici, gli utenti si preoccuperanno meno del fenomeno delle false recensioni che da tempo minano l’affidabilità di questo ed altri portali. Proprio di recente c’è stata una sentenza storica che ha portato ad una condanna a 9 mesi di reclusione il proprietario di PromoSalento perché vendeva pacchetti di recensioni false.
  2. Una volta trovate le informazioni, il vantaggio di stare già sulla piattaforma diminuirà sensibilmente il tempo che trascorre tra l’impulso di prenotare un albergo o un ristorante e quello in cui si fa effettivamente. Essi combaceranno quasi. Normalmente infatti il percorso può nascere su facebook o instagram, dove si legge un articolo interessante o si vede una foto che colpisce. Lì l’utente può trarre ispirazione ma non è sempre così ben disposto ad acquistare subito una soluzione e anche la buoan volontà si può perdere per strada. Qui invece l’utente sta già cercando informazioni per un viaggio e una volta trovate sarà più facile prenotare.
  3. In rete da anni la vera lotta in cui ogni nuova azienda è chiamata a cimentarsi è quella per l’attenzione dell’utente. Una dinamica social aiuterà TripAdvisor a diventare il nuovo social dei viaggi. Un social verticale, tematico, dove creare community, condividere esperienze e parlare di ciò che piace agli utenti, viaggiare.
  4. Su Instagram gli utenti sono in aumento, anche grazie al fatto che con un buon numero di follower si può iniziare a monetizzare. Viste le partnership in campo per il lancio del social, è possibile che TripAdvisor, spinta dalla voglia di spingere verso un maggior coinvolgimento gli utenti, voglia anche diventare intermediario economico di quel dialogo tra aziende (brand, ristoranti, hotel) e influencer.

Basterà?

tripadvisor social

TripAdvisor, secondo una ricerca di Oxford Economics, ha influenzato nel 2017 oltre il 10% della spesa turistica globale e nel 2018, secondo ComScore, il 74% di chi stava prenotando un hotel lo ha consultato.

Con 456 milioni di visitatori unici al mese, i numeri per lanciare un restyling di questo tipo ci sono tutti. Ma per sapere se questo basterà a trovare una nicchia sufficientemente numerosa e attiva da non lasciare un social deserto è ancora presto per dirlo.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter