immagine-preview

Ott 6, 2018

L’Oréal al primo posto per Gender Equality a livello europeo. La classifica Equileap

Equileap, organizzazione impegnata nel promuovere e accelerare la parità di genere nei luoghi di lavoro, ha assegnato a L'Oréal il Grand Prize for Europe 2018 per le misure adottate in ambito parità di genere. L'azienda è al secondo posto a livello internazionale

Un indicatore non finanziario che sia tenuto in considerazione dagli investitori per orientare le loro scelte di finanziamento. É quello della Gender Equality, elaborato e analizzato dall’organizzazione Equileap sulla base dei dati pubblicati da oltre 3000 aziende, che permette di assegnare un premio a livello europeo e internazionale. Dopo il primo riconoscimento ricevuto nel 2017, L’Oréal ha vinto quest’anno il Grand Prize for Europe, ben posizionandosi anche su scale mondiale, con un secondo posto.

Equileap è un’organizzazione, con sede ad Amsterdam e Londra, che si propone di accelerare il progresso verso la parità di genere nei contesti lavorativi, attraverso investimenti, finanziamenti e informazione. É la principale organizzazione che fornisce dati e informazioni approfondite sulla Gender Equality in ambito aziendale ed è una società registrata senza scopo di lucro. I suoi profitti vengono destinati alla realizzazione di progetti a impatto sociale, che possano sostenere le donne nel loro percorso professionale. Ad oggi sono stati investiti 620 milioni di dollari in prodotti finanziari, promossi in base a dati Equileap.

 

“I valori della Diversità e dell’Inclusione fanno parte del DNA di L’Oréal – ha dichiarato Jean-Claude Le Grand, vicepresidente esecutivo Risorse Umane di L’Oréal -. Siamo stati pionieri nel campo della Gender Equality e abbiamo adottato misure significative. Ora sentiamo di dover proseguire in questo nostro impegno perché siamo convinti che la parità di genere costituisca un indicatore di performance e uno dei principali driver di innovazione e progresso”. Secondo lo studio McKinsey “Delivering through diversity” (gennaio 2018), le realtà che possono contare su un buon equilibrio di genere risultano, infatti, il 21% più efficienti delle altre.

L’impegno di L’Oréal si traduce nella parità di accesso a formazione e promozione per le donne, mettendo in primo piano anche il fattore salariale. L’azienda, infatti, nel 2007 ha commissionato all’Ined, Istituto nazionale di studi demografici francese, un’analisi sul divario retributivo di genere, che ha favorito una policy paritaria, implementa dal 2018 a livello internazionale. La società è inoltre certificata Geeis (Gender Equality European and International Standard) in 23 paesi ed Edge (Economic Dividends for Gender Equality) in 7 paesi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter