immagine-preview

Ott 12, 2018

Tripoow, il tour operator digitale che ti porta in vacanza in quattro minuti

La startup creata da Sergio Serafini e Salvatore Ambrosino è la sesta realtà che entra a far parte dell'incubatore siciliano di Digital Magics. Ecco come funziona

Tre semplici click per trovare volo, hotel e servizi aggiuntivi. È questa la promessa che Tripoow, primo operatore turistico virtuale intelligente, fa agli utenti della sua app. Il risultato, cronometrato in soli 4 minuti, è possibile grazie agli algoritmi tecnologici proprietari, all’Artificial Intelligence e ai Big Data. La startup è entrata nell’incubatore siciliano di Digital Magics.

Come funziona Tripoow

L’utente di Tripoow inserisce il budget a sua disposizione nell’app (disponibile sia su App Store che su Play Store). Il sistema elabora e mostra le possibili mete raggiungibili con quel budget, offrendo varie soluzioni in base ai criteri “weekend”, “settimana” o “viaggi intercontinentali”. Una volta scelta la combinazione migliore, che sposa al meglio le esigenze dell’utente, si passa alla prenotazione.

 

L’obiettivo di Tripoow

Tripoow mira a dare una risposta ai viaggiatori low cost, in cerca di mete e soluzioni di viaggio a basso costo. Inoltre il grande vantaggio dell’app è quello di occuparsi di tutti gli aspetti della trasferta, ottenendo un notevole vantaggio in termini di costo.

Al momento Tripoow sta sviluppando l’Itinerary Optimization, un sistema per calcolare itinerari di viaggi ottimali divisi per giorni di permanenza e variabili. In questo modo sarà possibile per l’algoritmo costruire l’itinerario in base all’esperienza che l’utente intende vivere, prestando sempre attenzione al rapporto qualità prezzo.

 

Chi c’è dietro Tripoow

Fondata a marzo 2016, Tripoow nasce da un’idea di Sergio Serafini (CFO) e Salvatore Ambrosino (COO). La startup ha ottenuto a dicembre 2016 un finanziamento di oltre 1 milione di euro da Invitalia grazie al programma Smart&Start Italia. Dal 2018 ha ottenuto la licenza di Tour Operator e Agenzia Viaggi.

Ad oggi sono oltre 12.000 gli utenti che hanno scaricato e utilizzano l’app di Tripoow. Inoltre, la startup ha già stretto accordi commerciali con aziende italiane e internazionali come Beepry e Kiwi per i voli, Italcamel, Restel, Tourico e HotelsPro per hotel e attività, Giata per il mapping e TrustYou per le recensioni. Digital Magics sta affiancando l’azienda nello sviluppo strategico e commerciale con servizi di incubazione.

Il nostro obiettivo è rendere l’app di Tripoow lo strumento a 360° per la pianificazione, prenotazione e gestione del viaggio – spiegano Serafini e Ambrosino -. In ottica multimodale la nostra app consentirà ai viaggiatori di ottimizzare i loro viaggi e di spostarsi con maggiore facilità, prenotando e acquistando con un click biglietti per treno, aereo, metropolitana, autobus, servizio di car sharing e posteggio”.

Dato che il 2018 è stato, solo in Italia, l’anno “più online di sempre”, Tripoow si inserisce tra le opzioni a disposizione di quei 19 milioni di italiani che quest’anno si sono organizzati le vacanze attraverso piattaforme e portali su Internet. Con quest’app però si farà molto più in fretta.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter