desc

Erasmus, come sarà nel post covid? La proposta del segretario dem Letta

EDUCATION
Edit article
Set prefered

Erasmus, come sarà nel post covid? La proposta del segretario dem Letta

Un’occasione di formazione per tutti gli studenti delle superiori

Un’occasione di formazione per tutti gli studenti delle superiori

«Sono sempre stato dell’idea che l’Europa non nascerà veramente se non faremo l’Erasmus obbligatorio per gli studenti». Così il neo segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, è intervenuto su un programma europeo che ha unito ragazzi e ragazze da ogni angolo d’Europa, facendo conoscere a tutti qualcosa in più di un paese straniero, con tante occasioni di formazione e crescita. L’esperienza, per quanto positiva, riguarda ancora oggi una minoranza degli universitari, che grazie a borse di studio e all’aiuto delle famiglie riescono a passare pochi mesi o anni interi all’estero studiando. Nella sua proposta, Letta ha lanciato l’idea di estendere l’Erasmus a tutte le scuole superiori rendendo l’esperienza obbligatoria per gli alunni.

Leggi anche: Erasmus parla sempre più italiano: dalla scuola all’Università boom di progetti

Erasmus per tutti

«La forza di questa proposta – ha spiegato il segretario Letta in merito all’Erasmus per tutti – è che non deve dipendere dal censo delle famiglie. Tutte le famiglie italiane che hanno loro risorse fanno fare esperienze all’estero ai figli. Ma se questo è legato solo alle disponibilità economiche della famiglia, noi facciamo l’opposto dell’ascensore sociale. Deve essere il sistema pubblico a fare questo. Ecco perché l’Erasmus deve stare in un progetto europeo con un grande investimento. Se non c’è questo passaggio, ricadiamo nel problema fondamentale». In ultima analisi questa iniziativa dovrebbe essere alla portata di tutti, come parte del percorso scolastico a prescindere dalle disponibilità economiche.

Leggi anche: La startup nomade. Mezzo milione per trasferirsi al caldo ogni anno

A pochi giorni dal suo ritorno in politica alla guida del principale soggetto del centro sinistra, Enrico Letta è tornato sul tema giovani non soltanto con la proposta dell’Erasmus per tutti, ma anche rilanciando l’idea del voto ai 16enni, scenario che ancora non ha trovato d’accordo tutti i partiti politici.

Leggi anche: Tutti pazzi per Erasmus+: le scuole avranno più fondi per progetti innovativi