Science for Peace and Health

Science For Peace and Health è un progetto di Fondazione Umberto Veronesi in collaborazione con Università Bocconi, nato nel 2009 per iniziativa di Umberto Veronesi. La conferenza riunisce ogni anno i protagonisti del mondo scientifico, della cultura, delle istituzioni e della società civile per approfondire argomenti di interesse globale e proporre soluzioni concrete.

Science for Peace and Health si pone due obiettivi di altissimo respiro, condivisi dai protagonisti della scienza, della cultura, dell’economia che vi hanno aderito:

1

Diffondere una cultura di pace soprattutto fra i giovani.

2

Favorire maggiori investimenti in ricerca scientifica.

+33K

Partecipanti
di cui

+19K

Studenti

427

Relatori
Da

36

Paesi diversi
di cui

23

Premi Nobel

È un progetto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

La terza giornata sarà caratterizzata dall’adozione di un punto di vista socioeconomico per immaginare soluzioni per modelli di sviluppo sociale che siano equi e inclusivi, a partire dalle storture che la pandemia ha esacerbato e portato all’attenzione di tutti. Si aprirà con un contributo da parte di Richard Horton, caporeddatore della rivista The Lancet che ha aperto l’analisi del fenomeno pandemico a una lettura di carattere sociale ed etico. A seguire, due tavole rotonde dedicate a capire come colmare le distanze generate dalle differenze di accesso a servizi sociali, educativi e di assistenza sanitaria, con questo tema affrontato attraverso le lenti di quella che è stata definita la ‘pandemia occulta’. Tra gli ospiti, Susanna Mantovani, Professore Onorario di Pedagogia generale e Sociale, Università di Milano-Bicocca, Chiara Saraceno, Honorary Fellow presso il Collegio Carlo Alberto, Maurizio Ferrera, Professore ordinario di Scienza Politica presso l’Università di Milano, Paolo Veronesi, Presidente di Fondazione Umberto Veronesi, Stefano Savonitto, Direttore Divisione Cardiologia, Ospedale di Lecco.