desc

Sardex supporta le PMI durante la crisi Coronavirus

Economia Digitale
SMART MONEY
Edit article
Set prefered

Sardex supporta le PMI durante la crisi Coronavirus

Sardex lancia l’iniziativa #IostoinSardex: sarà possibile l’accesso al Circuito immediato e senza costi per tre mesi, ottenendo da subito liquidità aggiuntiva e la possibilità di incontrare nuovi clienti e fornitori. Marco De Guzzis: “Un contributo concreto, per sostenere da subito le PMI del Paese”

Sardex lancia l’iniziativa #IostoinSardex: sarà possibile l’accesso al Circuito immediato e senza costi per tre mesi, ottenendo da subito liquidità aggiuntiva e la possibilità di incontrare nuovi clienti e fornitori. Marco De Guzzis: “Un contributo concreto, per sostenere da subito le PMI del Paese”

Economia Digitale

Se c’è qualcosa da trovare di positivo in tutta questa crisi che lascerà un segno profondissimo in tutti noi, è la solidarietà messa in atto da davvero tante realtà. Si pensi soltanto che ad oggi sono stati raccolti sulla piattaforma gofundme oltre 9 milioni di euro e che moltissimi tra privati e aziende stanno mettendo a disposizione piattaforme, conoscenze, denaro per provare a dare il proprio contributo.

In questo caso parliamo di Sardex che ha lanciato in queste ore l’iniziativa #IostoinSardex per aiutare le PMI italiane a rare rete, accedere velocemente al credito e senza interessi, risparmiare preziosa liquidità euro e trovare nuovi clienti. Sardex, come i lettori di StartupItalia sanno, è la moneta complementare più diffusa in Italia e ora è pronta a mettersi in gioco per fronteggiare la crisi Coronavirus.

Leggi anche: Sardex, la moneta sarda che sposta più di mezzo miliardo

La società ha quindi deciso, secondo quanto conferma Marco De Guzzis, Amministratore Delegato, di  mettere a disposizione strumenti e risorse: i nuovi iscritti potranno accedere al Circuito gratuitamente iniziando da subito a scambiare beni e servizi nella rete e a godere di una linea di credito senza interessi, versando la quota di partecipazione solo fra tre mesi con dilazioni agevolate.

Potranno, in forma gratuita, iscrivere alla rete i propri dipendenti, estendendo anche a loro i vantaggi della moneta complementare, e infine, potranno scegliere di attivare la linea di credito aggiuntiva Sardex – Efficio +, con tempi di rientro a tre mesi dall’attivazione: a fronte di una richiesta di crediti, i nuovi iscritti, così come le imprese già aderenti, inizieranno a pagare le rate, senza interessi, dopo 90 giorni dall’attivazione.

Un’opportunità per continuare ad investire grazie ad un cuscinetto temporale che nelle prossime settimane potrebbe giocare un ruolo importante: “Siamo da sempre dalla parte delle piccole e medie imprese – ha dichiarato Marco De Guzzis – e abbiamo già generato oltre mezzo miliardo di business aggiuntivo per le 10 mila aziende nella nostra rete, con oltre 600 mila operazioni in crediti sardex solo nell’ultimo anno. Con #IostoinSardex vogliamo consentire alle imprese di tutta Italia di accedere a credito e ricavi aggiuntivi che possano dare un contributo positivo nell’affrontare la crisi attuale. Supereremo questo momento di difficoltà, ma ora è fondamentale dare un sostegno fattivo a tutte quelle realtà aziendali e associative che hanno bisogno di superare la contingenza riducendo i danni.”

 

Presente in tutta Italia

Sardex oggi è presente in tutta Italia e oltre al territorio sardo, il network è in forte crescita e in consolidamento in Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte. Le aziende interessate all’iniziativa #iostoinsardex e a partecipare alla rete di credito commerciale possono fare domanda di iscrizione su: www.sardex.net

Come funziona Sardex

Il Circuito Sardex consente ad imprese, liberi professionisti e associazioni di scambiare beni e servizi su una piattaforma innovativa grazie ad un conto digitale dove un sardex è uguale ad un euro. Supportati dalla forza della rete, i partecipanti attraggono nuovi clienti e trovano nuovi fornitori che fanno parte del network e sono interessati ad allargare il proprio giro d’affari. Ad oggi oltre 10 mila aziende in tutta Italia hanno messo a disposizione 200 milioni annui di beni e servizi da scambiare in moneta complementare dentro il Circuito e migliaia di dipendenti di aziende iscritte ricevono parte della propria retribuzione in crediti sardex. Nel Circuito gli aderenti hanno accesso a credito aggiuntivo senza pagare interessi, riducendo la necessità di disponibilità in euro senza rinunciare ad investire nella propria attività, far crescere progetti personali, far fronte alla liquidità di cassa e promuoversi in una rete di imprese dove collaborazione e fiducia del singolo si trasformano in ricavi e benefici per tutti.