Accordo Qurami Trenitalia, l’app tagliacode in 10 biglietterie. Eccole

L’app tagliacode Qurami ha stretto una partnership con Trenitalia per migliorare l’emissione dei biglietti in 10 stazioni. Obiettivo è azzerarle e migliorare la vita degli utenti, dice il founder Roberto Macina

Trenitalia  ha scelto Qurami in 10 delle sue stazioni per tagliare le code e i tempi di attesa in biglietteria. «Scaricando  l’APP Qurami sul tuo smartphone è possibile fare la fila per le informazioni o i servizi di biglietteria prima di arrivare in stazione o comodamente seduti al tavolino di un bar» si legge sul sito di Trenitalia che pochi giorni fa ha annunciato la partnership. Qurami è stata tra le 5 startup che il 22 gennaio hanno incontrato il Ceo di Apple Tim Cook a Palazzo Chigi.

Stazione_Termini

«La nuova partnership con Trenitalia è un grande traguardo per Qurami», ha detto Roberto Macina, fondatore e CEO dell’azienda capitolina. Trenitalia si aggiunge ad altri importanti clienti come Enel, Wind, i Comuni di Roma, Milano e Bologna. «Oltre alla soddisfazione per noi, credo che questo sia anche un bel segnale per l’intero ecosistema delle startup italiane. Oggi un numero crescente di aziende, istituzioni e banche si rivolgono ai servizi offerti dalle startup. E noi siamo orgogliosi di essere in prima fila tra le nuove imprese di giovani che stanno avviando questo percorso che potrà portare benefici a tutti» continua Macina.

Grazie all’accordo con Trenitalia l’app sarà disponibile nelle dieci principali stazioni nazionali e permetterà ai viaggiatori di ottimizzare i tempi di attesa alle biglietterie e agli sportelli informazioni, magari bevendosi un caffè o facendo acquisti nei negozi. «L’obiettivo è quello di offrire una migliore esperienza di viaggio a tutti gli utenti».

Le stazioni dove è possibile prenotarsi con Qurami

Attualmente è possibile utilizzare Qurami nelle seguenti stazioni Trenitalia:

  • Roma Termini e Tiburtina
  • Milano Centrale
  • Napoli Centrale
  • Torino P.N e P.S.
  • Venezia S.L. e Mestre
  • Bologna C.le
  • Firenze S.M.N.

«Siamo sicuri che il servizio sarà molto apprezzato e permetterà di far conoscere ancora di più l’utilità e la praticità di Qurami». Con le dieci stazioni di Trenitalia, salgono a oltre 300 le strutture nelle quali è possibile fare la coda con Qurami. Il “numeretto virtuale” sul proprio smartphone si può prendere in uffici pubblici, università, banche, ospedali, sportelli di customer care delle aziende e da oggi anche nelle stazioni. I piani dell’azienda prevedono un’ulteriore espansione dei clienti in Italia e all’estero, ma anche la proposta di nuovi servizi. Recentemente infatti Qurami ha lanciato Agenda, una funzionalità che consente agli utenti di prenotare molteplici servizi, dall’esame medico al taglio di capelli, dal campo di calcetto alla revisione dell’auto. «L’obiettivo – sottolinea Macina – è consolidare Qurami come punto di riferimento di tutta l’innovazione che ruota intorno a uno dei beni più preziosi per le persone: il proprio tempo».

Ti potrebbe interessare anche

100 investitori per 4 startup: cosa è successo all’Investor Day di Luiss EnLabs

In occasione dell’Investor Day Karaoke One, KPI6, Babaiola e Nausdream, startup uscenti dall’ultimo Programma di Accelerazione, hanno fatto il loro debutto

Apple aprirà il primo centro di sviluppo di app iOS in Europa, a Napoli

E’ il secondo big della digital economy che annuncia di investire in Italia in pochi giorni, dopo Cisco che ha deciso di investire 100 milioni per la digitalizzazione del paese, partendo dalle startup. Qualcosa si muove

Due startup italiane selezionate dal più ambito programma europeo sulle SmartCity, Cognicity

Qurami e Snapback sono state selezionate dal famoso programma verticale sulle smartcity CogniCity. Voleranno a Londra

Il numero due di Apple ha incontrato Qurami a Roma, ecco come è andata

L’incontro è avvenuto in occasione del lancio della nuova soluzione Agenda che permetterà agli utenti di prenotare appuntamenti presso tutte le strutture che entreranno nel network di Qurami

Ocean Cleanup ripulirà il Pacifico dalla plastica a partire dal 2018

La startup di Boyan Slat ha implementato una barriera galleggiane in grado di concentrare tutto l’inquinamento plastico e permetterne il recupero. Il sistema sarà impiegato nel Great Pacific Garbage Patch, uno dei più consistenti accumuli di immondizia marina al mondo

Impact Hub Milano cerca 5 startup a impatto sociale. IHM Acceleration

Fino al 25 giugno l’incubatore milanese concentrato sull’impact investing seleziona i cinque migliori progetti d’impresa nel campo dell’impatto sociale e ambientale e beneficiare di risorse in denaro e servizi in cambio di equity