Sailsquare chiude un round da 1,3 milioni con Ligur Capital

Il fondo d’investimento Ligur Capital e alcuni investitori privati (fra cui FocusFuturo) hanno investito 1,3 milioni di euro in Sailsquare,

Il fondo d’investimento Ligur Capital e alcuni investitori privati (fra cui FocusFuturo) hanno investito 1,3 milioni di euro in Sailsquare, piattaforma social per condividere vacanze in barca a vela nata tre anni fa dall’idea di Riccardo Boatti e Simone Marini, rispettivamente Cmo e Ceo di una società diventata oggi il primo operatore nella Penisola per numero di imbarchi.

sailsquare_3

“Questo round di investimento – ha confermato in una nota Marini – conferma l’efficacia del nostro modello di business. La crescente richiesta di turismo esperienziale, soprattutto quello offerto da guide locali, e la sempre maggiore fiducia verso i servizi della sharing economy stanno attirando l’attenzione degli investitori, che dimostrano di riconoscere e apprezzare il potenziale di crescita di questo mercato”. Il fatturato della società, in tal senso, è confermato rapida espansione, con un giro d’affari che nel primo semestre di quest’anno ha fatto registrare una crescita del 500% rispetto all’anno passato.

Con la nuova iniezione di capitali, la startup milanese punta ora a consolidare la propria posizione nel mercato italiano e a sviluppare ulteriormente la propria presenza oltre i confini nazionali. “I capitali che abbiamo raccolto – spiega in dettaglio Boatti – serviranno soprattutto a conquistare la leadership a livello europeo nei prossimi due anni, attraverso un presidio e una presenza diretta in alcuni mercati chiave come Francia, Regno Unito e Germania” .

L’obiettivo concreto è quindi quello di aumentare le dimensioni di una comunità che oggi conta oltre 50mila utenti registrati (sia in Italia che all’estero) a cui è offerta la possibilità di prenotare direttamente online la propria vacanza fra le tante proposte dagli skipper registrati sul portale. Le destinazioni coperte vanno dal Mar Mediterraneo (Italia, Spagna, Croazia, Grecia, Francia) ad altre importanti destinazioni di mare in tutto il mondo, tra cui Patagonia, Caraibi, Seychelles, Nuova Zelanda e Fiji.

 

Se Trump è alla Casa Bianca non è merito delle bufale sul web, dice questo studio di Stanford

Secondo una ricerca condotta da due economisti della Stanford University e della New York University, le bufale condivise sui social nel periodo pre-elettorale non sono state decisive nell’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca: le persone nemmeno le ricordavano

UberEats si espande su Milano, nuove zone servite da Città Studi a NoLo

A due mesi dal lancio il food delivery di Uber amplia l’area coperta e i confini della consegna a domicilio dei piatti dei migliori ristoranti e locali milanesi. Il servizio si lancia oltre l’area della Circolare esterna, arrivando così a includere quartieri come Città Studi, San Siro, Portello, NoLo e la Maggiolina

Intesa Sanpaolo e Federico II creano un hub per fare open innovation al Sud

Il progetto del Gruppo Intesa, all’interno del Campus che ospita la iOs Academy di Apple, vuole creare sinergie tra l’Università e imprese. Due gli obiettivi principali del nuovo polo: ridurre la disoccupazione e fermare la fuga dei cervelli