H-Farm si prende il 4,5% di SMAU

L’acceleratore di Riccardo Donadon ha acquisito una partecipazione pari al 4,5% del capitale di SMAU

H-Farm ha stretto un accordo che stabilisce il suo ingresso nel capitale sociale di SMAU, da più di 50 anni fiera di riferimento per il Paese in tema di innovazione. H-Farm ha acquisito una partecipazione di minoranza pari al 4,5% del capitale di SMAU: l’obiettivo è la crescita della fiera dell’innovazione italiana e la sua affermazione anche nel panorama internazionale. La quota acquisita non determina impatti diretti e significativi nel bilancio di H-Farm«SMAU è una realtà a cui abbiamo sempre guardato con estrema attenzione e con cui collaboriamo da anni – ha dichiarato Riccardo Donadon, fondatore e amministratore delegato di H-Farm – nell’immaginario di tutte le imprese italiane questo salone rappresenta il luogo d’incontro dell’innovazione». Soddisfazione per l’accordo è stata espressa anche da Pierantonio Macola, presidente e amministratore delegato di SMAU. «Negli ultimi anni – ha detto – SMAU ha dedicato sempre più spazio e impegno per stimolare la formazione e l’aggiornamento professionale nelle imprese e pubbliche amministrazioni. Il prossimo passaggio è l’internazionalizzazione: l’Italia deve avere un evento leader non solo a livello nazionale ma anche in ambito internazionale. Per questi motivi – ha aggiunto – H-Farm per noi è oggi più che mai un partner fondamentale per la nostra crescita ed evoluzione, grazie alla sua struttura consolidata e l’esperienza radicata in questi campi».

H-Farm

Ogni anno più di 50 mila imprese protagoniste

SMAU, nelle tappe del suo circuito di eventi, viene visitata ogni anno da oltre 50.000 imprese provenienti da tutti i settori. SMAU ha inoltre recentemente dato vita a Smau Academy, la piattaforma gratuita di formazione e aggiornamento professionale dedicata ad imprenditori, manager e professionisti che vogliono accrescere le proprie competenze e conoscenze sulle tematiche oggi più rilevanti per l’evoluzione delle proprie organizzazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alla scoperta delle frontiere digitali della didattica: il 5 maggio c’è l’Edu Day a L’Aquila

Si terrà in Abruzzo la seconda edizione dell’Edu Day di Microsoft, una giornata di formazione e informazione dedicata a insegnanti, animatori digitali e dirigenti scolastici sulle nuove tecnologie digitali per la didattica

Un metodo per stampare in 3D con la polvere di Marte

L’idea quasi fantascientifica della colonizzazione dello spazio ha ispirato i ricercatori della Northwestern University che hanno pensato a un modo per realizzare strumenti necessari alla vita umana con la fabbricazione digitale sfruttando le risorse del suolo extraterrestre

La Nato aprirà un centro di Info warfare, a Helsinki

“Il centro – ha detto il ministro degli Esteri finlandese Timo Soini in conferenza stampa – è stato realizzato per sensibilizzare alle minacce ibride e a come queste possano sfruttare le vulnerabilità delle moderne società occidentali.