Mukako ha chiuso un round da 1,35M. Dentro anche Focus Futuro e Rancilio Cube

Nuovo aumento di capitale per la startup di prodotti e servizi per la prima infanzia. L’ecommerce di Martina Cusano ed Elisa Tattoni ha anche chiuso con successo una campagna di crowdfunding su Kickstarter

Mukako ha chiuso un round di finanziamento da 1,35 milioni di euro. Questo round A si conclude a poco più di un anno di distanza dal seed round di 500K, e porta la raccolta complessiva a 1,850 milioni di euro. Tra gli investitori business angels italiani e stranieri, tra cui Franco Gianera (co-founder di BuyVip Italia) e Giovanni Gardelli (monetization manager @ Snapchat Los Angeles), i family office Rancilio Cube e Rancilio Farm, e l’investitore istituzionale Focus Futuro. Mukako è una startup focalizzata nel segmento dell’ecommerce di prodotti e servizi per la prima infanzia. Due le founder: Martina Cusano ed Elisa Tattoni. Mukako ha anche chiuso con successo una campagna di crowdfunding su Kickstarter per il progetto [MU]table, che ha raggiunto la cifra di 222,254 mila euro, posizionandosi come la tredicesima campagna italiana ad aver raccolto più fondi negli 8 anni di storia della piattaforma di crowdfunding su oltre 2600 progetti. Anche su questo progetto l’interesse è stato tale da convincere la società a lanciare una nuova campagna di crowdfunding, già in corso, anche su Indiegogo Indemand. Oltre a [MU]table, tra i progetti anche Bubuk.com, un sito dove è possibile creare libri per bambini personalizzati, e nuovi prodotti come la Babybox, un supporto per i genitori che contiene il necessario per prendersi cura del neonato.

Vendite per oltre 1 milione di euro

«Siamo molto orgogliosi di aver ricevuto anche in questo round il supporto di investitori di primissimo livello, sia tra quelli che ci hanno accompagnato fin dal principio che tra i nuovi – ha dichiarato Martina Cusano – è stata apprezzata la bontà del progetto e riconosciuta la preparazione di tutto il team, due fattori chiave che ci hanno permesso di chiudere il primo anno completo di esercizio, con vendite per oltre €1 milione e di raggiungere nei primi mesi del 2017 una crescita di oltre il 400% sullo stesso periodo del 2016, un trend costante che rafforza il nostro obiettivo di chiudere l’anno con una crescita complessiva di oltre il 600%». Per Elisa Tattoni l’obiettivo «è diventare il punto di riferimento per i genitori, italiani e non solo, sia attraverso la vendita di prodotti classici per l’infanzia, sia attraverso lo sviluppo di progetti all’avanguardia. In questo senso il lancio del nostro primo prodotto su Kickstarter riflette sia la nostra strategia di sviluppo che un importante passo verso l’internazionalizzazione. La campagna – ha aggiunto – è stata sottoscritta per oltre il 95% all’estero, principalmente in US e Nord Europa. Il mercato potenziale è enorme e grazie al supporto dei nostri investitori ci stiamo apprestando ad entrare in una nuova eccitante fase di crescita».

mukako

Esempio di forza e perseveranza

«Abbiamo conosciuto Martina e Elisa sin dai primi mesi di avvio di Mukako – ha raccontato Paolo Vacchino, Chairman di FocusFuturo – e seguito con grandissimo interesse lo sviluppo del loro progetto. Dopo aver partecipato al seed round e visto gli incredibili risultati ottenuti nel corso di questo anno di investimento, abbiamo aderito con grande convinzione anche al round A. Il mercato che questa startup sta innovando è enorme e iper potenziale e il team ha un’esperienza incomparabile nell’ambito ecommerce e startup». Dello stesso avviso anche Luca Rancilio, founder di Rancilio Cube, che sottolinea: «L’investimento in Mukako rappresenta per la famiglia Rancilio un ulteriore passo del nostro viaggio nel venture capital. Elisa e Martina – ha aggiunto – sono un esempio cristallino della forza e della perseveranza delle imprenditrici di nuova generazione. Siamo molto orgogliosi di far parte della compagine sociale della loro impresa».

“Negli USA 98.000 vittime di errori nelle medicazioni. L’IoT è il futuro della sanità”. Intervista a Wayne Miller (Zebra)

Nel 2016 il mercato IoT in Italia è arrivato a toccare i 2,8 miliardi di euro. Sempre di più si parla anche di soluzioni IoT nel campo della sanità, come supporto ai medici per la gestione della cura dei pazienti. Ma è necessario un piano di rinnovamento

Blockchain, tutto quello che c’è da sapere sulla tecnologia alla base dei bitcoin

Anche chi non condivide fino in fondo l’entusiasmo dei due autori canadesi, non può essere cieco di fronte alla capacità della tecnologia di adattarsi a un’infinità di usi in campi diversissimi tra loro: dalla finanza, al retail, passando per assicurazione e sanità. Ecco una guida per capire cos’è la blockchain e perché rappresenta il futuro della Rete

Parole O_stili, il manifesto per la cultura digitale arriva in classe

In pochi mesi è nato un movimento virale che vuole cambiare il modo di comunicare in rete. Il Manifesto si sta diffondendo nelle classi anche grazie alle agende che Mondadori Education ha realizzato in collaborazione con Parole O_stili

Cyber Mid Year Report, fra tendenze e nuove minacce. Le contromisure dell’Europa

La UE si mobilita con iniziative concrete per fare fronte ai continui attacchi informatici. Ecco cosa emerge dai report di metà anno di Cisco, Check Point, Security on Demand e della National Association of State Chief Information Officers (NASCIO)