Alessio Nisi

Alessio Nisi

Lug 27, 2017, 10:02am

Wesii chiude un round da 225K con Wylab, Duferco Energia e Banca Patrimoni Sella

Primo aumento di capitale per il progetto incubato a Wylab che ha sviluppato una tecnologia comprensiva di drone, sensori multispettrali e algoritmi di elaborazione, utilizzabile in ambito sportivo

Primo aumento di capitale da 225 mila euro per Wesii, startup incubata in Wylab. L’operazione è stata sottoscritta da Wylab, Duferco Energia e Banca Patrimoni SellaWesii è una startup nata a Chiavari che ha sviluppato una tecnologia comprensiva di drone, sensori multispettrali e algoritmi di elaborazione, utilizzabile in ambito sportivo (monitoraggio dei campi di calcio e golf per una corretta manutenzione), industriale (rilevamento di anomalie nei pannelli fotovoltaici), ambientale (quantificazione delle fuoriuscite di biogas) ed agricolo (ottimizzazione di prodotti fitosanitari).

Wesii

Mauro Migliazzi, founder di Wesii

Orizzonte internazionale

«Questa operazione è solo l’inizio di un percorso che ci sta vedendo crescere velocemente e rispondere alle necessità dei clienti che in noi trovano un interlocutore credibile e innovativo – ha sottolineato Mauro Migliazzi, fondatore di Wesii – ringrazio i tre soci che ci hanno concesso la loro fiducia, ora non possiamo permetterci di rallentare: il prossimo obiettivo è sviluppare della tecnologia che abbia orizzonte internazionale».

Primo vero round di investimento

«Si tratta del primo vero round di investimento che coinvolge una nostra startup e questo ci rende davvero orgogliosi – ha dichiarato Vittoria Gozzi, Ceo di Wylab – proseguiamo su questa strada con l’obiettivo di diventare sempre più un punto di riferimento per le startup del settore sportivo, una direzione ben chiara in questo primo anno e mezzo di attività in cui siamo stati al fianco di team provenienti da tutto il mondo che in Wylab hanno trovato una casa accogliente e stimolante capace di dare forma ai loro progetti».