Paola Bonomo è Business Angel donna dell’anno. Premiata a Berlino dal ministro dell’economia

A Berlino la consegna del premio dal ministro dell’economia Brigitte Zypries alla business angel di Italian Angels for Growth, il principale network investitori in Italia. L’abbiamo raggiunta telefonicamente per farci raccontare com’è andata

Paola Bonomo, socio di IAG (principale network di business angels in Italia), ha vinto il premio europeo di Business Angel donna dell’anno. Il riconoscimento le è stato conferito a Berlino dal ministro federale dell’economia Brigitte Zypries che presiedeva la giuria del “Golden Aurora Award”, composta da investitori e personaggi di rilievo del mondo dell’innovazione. Paola Bonomo

“Sono molto contenta di questo riconoscimento – ha raccontato a StartupItalia! Paola Bonomo – alla fase finale siamo arrivate in sette donne rappresentanti di molti paesi europei  e tutte le concorrenti potevano contare su un profilo di alto livello. Si tratta di un riconoscimento importante e che mi aiuterà anche portare avanti alcuni progetti che mi stanno molto a cuore”. 

La candidatura di Paola Bonomo, come ci ha raccontato lei stessa, è stata proposta  da Luigi Amati, a capo del BAE da pochi mesi (ne avevamo parlato qui), e che condivide con Bonomo l’idea che il ruolo del Business Angel debba superare i confini nazionali: “Credo molto nella collaborazione cross border – spiega Bonomo – quando un’opportunità di business è scalabile non ha senso parlare di confini. Bisogna adottare una visione internazionale proprio come hanno sottolineato anche le altre finaliste al premio”.

Paola Bonomo è tra le 150 donne imprenditrici, scienziate, “donne dell’innovazione” da conoscere, seguire e sostenere in Italia secondo StartupItalia!

Il riconoscimento di Berlino va ad aggiungersi a quello ricevuto poco più di un mese fa quando a inizio luglio era stata nominata business Angel dell’anno anche a livello nazionale dal Club degli investitori di Torino. “Credo che un premio al femminile sia un bel segnale per l’Italia e per l’Europa. Nel settore in cui lavoro ci sono ancora troppe poche donne, e poche sono le occasioni per riconoscere il lavoro svolto”.

 

Leggi anche: Ha investito in AdEspresso | A Paola Bonomo il Premio Business Angel 2017

 

Paola Bonomo è consigliere indipendente, angel investor e advisor nel campo dell’innovazione. Ha ricoperto ruoli manageriali in multinazionali quali Facebook, Vodafone, eBay e McKinsey & Company. Fa parte dei Consigli di Amministrazione di AXA Assicurazioni S.p.A., Piquadro S.p.A. e Sisal Group S.p.A.

Dal 2009 investe in startup tecnologiche con Italian Angels for Growth, il principale gruppo di business angels in Italia.

 

Ti potrebbe interessare anche

«Cosa vuol dire per noi italiane essere tra le 50 donne più influenti d’Europa»

Fausta Pavesio, Diva Tommei, Paola Bonomo rappresentano tre modelli di successo femminile: la business angel, la startupper e la top manager. Ci hanno raccontato cosa vuol dire essere tra le top 50 in Europa, dall’Italia

Chi sono e cosa fanno le 50 donne più influenti delle startup europee (3 italiane)

Eu Startup ha stilato la lista delle 50 donne più influenti nel mondo del tech e del venture capital europeo. Il paese più rappresentato è la Germania, seguita da UK e Francia. Tre per l’Italia

Ha investito in AdEspresso | A Paola Bonomo il Premio Business Angel 2017 #Update

In finale anche Francesco Mantegazzini e Carlo Tassi, rispettivamente per l’investimento a favore di Restopolis e Fazland

Blockchain per i rifugiati: ecco come la usa (bene) la Finlandia

Il progetto con la startup locale Moni coinvolge migliaia di persone: una carta-conto e un’identità digitale memorizzate su blockchain pubbliche lavorano per l’inclusione sociale dei migranti

Centy ed Eggup | Che fanno le 2 nuove startup di Digital Magics

I due nuovi progetti innovativi di Digital Magics. Ronchini: «Ci hanno convinto non solo per l’elevato valore innovativo, ma soprattutto per le risposte concrete che queste due startup hanno dato ai rispettivi mercati»