“Scegli”, storia di un video che è diventato spot per il Centro Medico Santagostino

Luca Foresti, CEO del Centro Medico Santagostino, ci racconta com'è nata l'idea di realizzare uno spot

Non importa quanto sembri indifesa e quanta paura ti fa l’altezza, buttati. Non importa quanti anni hai, puoi ancora imparare l’inglese o fare l’autostop. Non importa se il tuo corpo non ti piace, perché puoi cambiarlo. L’importante non è la scelta che fai, ma il valore che le dai.
È il cuore del nostro spot, dello spot del Centro Medico Santagostino.

Il Centro Medico Santagostino nasce nel 2009 da un fondo di impact investing, Oltre Venture, con un piccolo poliambulatorio in piazza Sant’Agostino a Milano. Da allora è cresciuto senza sosta in numero di centri (12 a Milano e 1 a Bologna), offerta erogata e innovazione digitale e dell’esperienza utente.

Fin dalla sua nascita ha investito in comunicazione in un modo che i competitors solo ora stanno cominciando a imitare. Abbiamo sin da subito voluto cambiare, insieme al modello sanitario, anche la comunicazione di quel modello. Una comunicazione orientata alla divulgazione della cultura scientifica e della salute, che fa leva sui temi dell’appropriatezza e della rigorosità medico-scientifica. Ma è stato soprattutto il lavoro sull’esperienza utente e quindi sul passaparola ad aver permesso al brand di affermarsi: oggi, un milanese su tre conosce il Centro Medico Santagostino.

Il nostro primo spot

Non è strano quindi che anche nella realizzazione del nostro primo spot di branding abbiamo puntato tutto sul concetto di scelta, perché le persone, in questi anni, ci hanno scelto consapevolmente. “Scegli” è il titolo dello spot, pubblicato su Youtube e sui social network: un invito a superare i nostri limiti, a fare sempre una scelta che abbia valore.
La storia del video è un classico esempio di come lavoriamo in azienda: abbiamo chiesto a decine di registi e creativi di farci una proposta ma per lunghi mesi nessuna ci ha convinti fino in fondo. Poi, quasi per caso, abbiamo ricevuto una proposta da tre ragazzi di 25/26 anni (Andrea Cima, Marco Oriani e Gianluca Rapaccini), che ci ha fatti innamorare. Ci abbiamo lavorato insieme a loro, che hanno capito subito cosa avevamo in mente e hanno dato forma e creatività alle nostre idee e alla filosofia intera del Santagostino. E finalmente, mesi di lavoro dopo, abbiamo ottenuto un risultato addirittura al di là di quello che ci aspettavamo.

Il video è stato anche un’occasione di team building per l’azienda: molti degli interpreti sono dipendenti o figli dei dipendenti, che sono stati selezionati dopo una giornata di casting nell’head office del Santagostino. Hanno scelto di esserci. E per questo li ringrazio.

 

Luca Foresti

CEO Centro Medico Santagostino