Mar 13, 2018

Apple ha acquisito Texture, la Netflix dei giornali

Dopo Shazam, Apple ha acquisito anche Texture, la Netflix dei giornali, per offrire ancora più qualità e fruibilità di notizie ai suoi clienti.

 

Apple ha annunciato l’acquisizione di Texture, l’app che sul modello di Netflix e di Amazon Kindle Unlimited, consente di leggere decine di Magazine al prezzo di 9.99$ al mese.

Texture non è una startup qualunque, nata nel 2010 è infatti proprietà di Next Issue Media, società che riunisce colossi editoriali come Condé Nast, Hearst, Meredith, Rogers Media e KKR. In tutto i magazine a cui si ha accesso tramite l’app di questa cordata editoriale sono oltre un centinaio e contano nomi di successo come Wired, New Yorker, TIME, Esquire, National Geographic, Forbes, Sports Illustrated, Rolling Stones, GQ, Vanity Fair, Vogue, Glamour, solo per citarne alcuni.

 

Apple, soprattutto dall’introduzione di Apple News di qualche anno fa, punta molto sul fornire ai suoi clienti notizie provenienti da fonti di qualità, che siano anche facilmente fruibili sui suoi device. E non è un caso che proprio nel 2016 l’App Texture fosse stata segnalata dal team di Apple come una delle migliori dell’App Store, premio corroborato da un giudizio medio di 4.8/5 da parte di oltre 20.000 recensori. “Siamo felici che Texture entrerà nella famiglia di Apple, col suo enorme catalogo di magazines” ha dichiarato Eddy Cue, il senior vice president di Apple per i servizi Internet e Software.

Al momento non è disponibile in Italia

Purtroppo se provate ad andare sull’App Store di Apple o sul Play Store di Android, non potrete scaricare l’app perché al momento non è disponibile per l’Italia. La speranza è che con l’acquisizione da parte di Apple questa diventi un’app disponibile in tutto il mondo. Non è chiaro se l’app sarà ancora a pagamento dopo l’acquisizione o sarà integrata come app gratuita di iOS, quel che è certo che Apple è in campagna acquisti e questo è un altro tassello importante dopo l’acquisizione di Shazam lo scorso dicembre.

Se siete amanti dei magazine e vi piace leggerli sul tablet, la possibilità di leggere così tanti magazine a 9.99$ resta comunque un’ottima offerta qualora arrivasse anche in Italia e potrebbe compensare il calo di copie cartacee vendute che assilla tutti gli editori. Se però colossi come quelli citati hanno proseguito su questa strada negli ultimi 8 anni, forse questa è la strada a seguire.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter