LVenture Group: Assemblea Straordinaria azionisti approva proposta di aumento capitale (4.9M)

I proventi derivanti dall’Aumento di Capitale saranno destinati al perseguimento degli Obiettivi Strategici delineati nel Piano Industriale 2016-2019

L’Assemblea Straordinaria degli azionisti di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che investe in startup digitali, ha approvato in data odierna la proposta di aumento del capitale sociale a pagamento, per un importo massimo di 4.990.000,00 euro, comprensivo dell’eventuale sovrapprezzo, da eseguirsi in via scindibile entro e non oltre il 31 dicembre 2016, mediante emissione di azioni ordinarie prive del valore nominale, in regime di dematerializzazione, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione agli Azionisti della Società ai sensi dell’art. 2441, primo comma, codice civile.

I proventi derivanti dall’Aumento di Capitale saranno destinati al perseguimento degli Obiettivi Strategici delineati nel Piano Industriale 2016-2019, approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 29 dicembre 2015:

Investire nelle più promettenti startup digitali, selezionate tra quelle partecipanti al Programma di Accelerazione LUISS ENLABS o ricercate sul mercato, e supportarle nella fase di crescita e sviluppo al fine di massimizzare i valori di exit;

Promuovere lo sviluppo di una rete internazionale, mediante joint venture con altri acceleratori per agevolare l’ingresso delle startup sui mercati esteri;

Ampliare l’ecosistema per massimizzare il supporto alle startup ed in particolare incrementare gli spazi per permettere ad un sempre maggior numero di startup di usufruire dei benefici derivanti dall’operare all’interno dell’acceleratore;

Incrementare le linee di business del Gruppo mediante l’organizzazione di programmi di “Open Innovation” verso le corporate, di attività di formazione ed eventi, al fine di stabilizzare e diversificare i ricavi ordinari;

Dividend Pay Out del 50% degli utili che si prevede verranno maturati a partire dall’esercizio 2018.

LVenture Group

Il socio di maggioranza LV.EN. Holding S.r.l., titolare di n. 7.088.998 azioni, pari al 40,03% del capitale sociale, ha comunicato il proprio impegno vincolante alla sottoscrizione della quota dell’Aumento di Capitale ad esso spettante, per un importo non inferiore a 900.000,00 euro, di cui 700.000,00 euro saranno versati alla Società in conto futuro aumento di capitale entro il primo trimestre dell’esercizio 2016.

Qualora entro il 31 dicembre 2016 l’Aumento di Capitale non risultasse interamente sottoscritto, il capitale sociale si intenderà aumentato per un importo pari alle sottoscrizioni raccolte a tale data, conformemente a quanto previsto dall’art. 2439, secondo comma, c.c..

La proposta di Aumento di Capitale prevede l’emissione di azioni per un controvalore massimo pari a 4.990.000,00 euro. Pertanto, l’Emittente, ai sensi dell’art. 34-ter, lett. c) del Regolamento Emittenti, è esente dall’obbligo di pubblicazione di un prospetto informativo d’offerta ai sensi della normativa TUF. Tuttavia, si assume che l’Aumento di Capitale possa ragionevolmente dar luogo all’emissione di azioni in misura superiore al 10% del numero di azioni dell’Emittente della stessa classe già ammesse alla negoziazione e, pertanto, si ritiene che l’Emittente non sia esente dall’obbligo di pubblicare il Prospetto di quotazione ai sensi dell’art. 57 del Regolamento Emittenti.

Si precisa che le azioni rivenienti dall’Aumento di Capitale, e oggetto di ammissione a negoziazione, saranno azioni ordinarie LVenture Group, prive di valore nominale, e avranno godimento regolare e le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie già in circolazione alla data della loro emissione.

Qual è la miglior serie tv sulle startup? Risponde Upday, l’app per le digital news. | VIDEO

Da “L’isola del tesoro” di Stevenson, alle gradi opportunità che offre Lisbona. L’app per digital news di Axel Springer punta forte sul mobile journalism e sulla qualità del proprio prodotto editoriale

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti