Economia digitale

Le 2 app italiane premiate agli Apple Design Awards 2017

Le due imprese italiane premiate sono state Shiny Frog e Bloop. Tra le 8 nazioni in gara, l’Italia è stato l’unico Paese a fare il bis

di Antonio Carnevale
News

L’app di Andrea Pezzi, per fare soldi con le foto. Shallet

Rimettere al centro gli utenti e le loro passioni, consentendo di guadagnare da questi. Ecco il motivo per cui è nata Shallet. L’app che serve a far monetizzare le foto a chi le carica, non a Instagram o Facebook

di Redazione
Lifestyle

La startup di Firenze che aiuta chi affitta camere, appartamenti e B&B. Keesy

Patrizio Donnini ha sviluppato un servizio di check-in e check-out automatizzato per chi fa home sharing. I Keesy Point, localizzati in punti strategici di arrivo come stazioni e aeroporti, sono aperti 24 ore su 24, per garantire la massima libertà di host e guest. Si parte da Firenze, poi sarà la volta di Roma, Milano e Venezia

di Antonio Carnevale
News

Il segreto del successo di CornerJob? Puntare tutto sul mobile. Intervista a Mauro Maltagliati

Il CEO dell’app da 7 milioni di download commenta il finanziamento da 19 milioni di dollari: “E’ stato un lavoro di team, finalmente abbiamo visto l’interesse anche di VC italiani”

di Anna Gaudenzi
Lifestyle

La startup (supportata da I3P) che mette in movimento pacchi e oggetti. Take My Things

Francesco Demichelis e Guido Balbis hanno sviluppato un servizio di Social Transport dedicato agli oggetti. La piattaforma di trasporto condiviso ruota attorno ad un’app gratuita

di Alessio Nisi
Economia digitale

Il caso di Facebook condannata dai giudici di Milano, spiegato per filo e per segno

Una software house milanese porta Facebook in tribunale, accusandola di violazione del diritto d’autore e concorrenza sleale. E vince. L’avvocato Monica Gobbato spiega in punta di diritto una sentenza che segna anche un precedente importante: le app che “girano” in Italia sono sottoposte alla legge italiana e non a quella del Paese produttore

di Monica Gobbato
Lifestyle

La startup delle feste in casa (divise per generi, festometro e location). Situa

Il progetto permette agli utenti di trovare, nella propria città e in maniera geolocalizzata, tutte le feste in casa ospitate dagli altri utenti dell’applicazione

di Alessio Nisi
Economia digitale

L’incredibile storia di Mashape e Augusto Marietti (che ha fatto bene a lasciare l’Italia quando gli dicevano “sei troppo giovane”)

A 18 anni aveva inventato Dropbox prima di Dropbox, ma nessuno lo finanziò. Poi, quando con 2 amici ha lanciato Mashape, un marketplace dove gli sviluppatori vendono “pezzi” di software, ha scelto di lasciare l’Italia, destinazione San Francisco. L’idea piace, e ci credono anche il papà di Uber e quello di Amazon e oggi la sua azienda vale decine di milioni di dollari. No, non è un film: è la storia di Augusto Marietti

di Aldo V. Pecora
Lifestyle

La startup che ti salva la vita se hai un arresto cardiaco. HeartSentinel

A Parma il progetto sviluppato da due cardiologi in grado di chiamare i soccorsi se hai un arresto cardiaco si è già guadagnato l’attenzione internazionale. Ne abbiamo parlato con il co-founder Nicola Gaibazzi

di Alessio Nisi
Economia digitale

La app dei trasporti pubblici lancia un kit per sviluppatori. Moovit for Developers

Il progetto supporta le imprese con un kit gratuito di strumenti da utilizzare su siti e app aziendali per informare i clienti sul trasporto pubblico locale

di Alessio Nisi
Lifestyle

A Milano c’è un’app per organizzare (e partecipare) alle feste nelle case private

Si chiama ComeHome! ed è nata da un’idea di quattro giovani studenti: la piattaforma ha già una community di 3.500 persone, e punta a raggiungere le 30 mila entro fine anno

di Lorenzo Gottardo
Lifestyle

Arriva My AXA, l’app per gestire le polizze e denunciare un sinistro dallo smartphone

AXA Italia lancia uno strumento che vuole semplificare la gestione delle polizze direttamente dal cellulare. L’abbiamo provata per voi

di Anna Gaudenzi
Economia digitale

Exit per Tilt, l’app di social payment comprata da Airbnb per 12 milioni

Airbnb ha versato 12 milioni in cash nelle casse startup che facilita lo scambio di soldi tra persone via mobile, ma tra decine in bonus per i fonunders e scambi di quote l’ammontare totale dell’operazione ammonterebbe a 60 milioni

di Giancarlo Donadio
Economia digitale

Frind chiude un round da 500K. Becchetti: «Un’app che unisce le persone, partendo dal territorio»

Nuovo investimento per la startup che ha sviluppato un’app che permette di connettersi con gli amici più vicini e organizzare attività con loro

di Alessio Nisi
Tecnologia

Le startup San Valentino: 10 regali last minute

Gli ingredienti principali del 14 febbraio sono sempre gli stessi: fiori, cioccolato, viaggi, regali. Cambia come regalarli, in modo più semplice e veloce grazie al digitale

di Lara Martino
Economia digitale

L’app che fa incontrare le mamme sole (lanciata da ex manager di Badoo e Deliveroo)

Si chiama Peanut: funziona come Tinder, ma invece di partner si cercano amiche. L’app è dedicata alle mamme che vogliono incontrare altre donne con figli e con interessi simili

di Carlotta Balena
Economia digitale

Voleva fare il giornalista, e invece ha fatto un’exit milionaria in Silicon Valley. Chi è Adriano Farano

Watchup, l’app dello startupper campano per creare tg personalizzati è stata acquisita da un colosso americano dello streaming. Farano racconta a StartupItalia! come c’è riuscito

di Giancarlo Donadio
Economia digitale

Fatture smart e scontrini in ordine con l’app di Follio. «Italia Startup? Riferimento per l’ecosistema»

Il progetto di Federica Lamperti ha sviluppato un sistema innovativo di gestione di scontrini e fatture ed è entrata in Italia Startup, l’associazione che sostiene l’ecosistema delle startup italiane

di Alessio Nisi
Lavoro

Trusolino (Debut): «Ecco come ho costruito un round da 2 milioni a Londra»

Come Linkedin, ma per i “debuttanti”. Ex consulente, da anni a Londra, Michele Trusolino è founder con Charlie Taylor di Debut, una piattaforma che aiuta studenti e neo laureati a trovare il primo lavoro

di Marcello Mari
Lavoro

Le chiamano le “Uber del lavoro”: 3 startup (non italiane) che stanno correndo di più

Sempre più piattaforme offrono lavoretti a chiamata e che sono alla base della cosiddetta gig economy. E sono anche il modo migliore per le aziende di assicurarsi copertura nei momenti critici senza assumere stabilmente nuovi dipendenti: il trionfo dell’outsourcing

di Lara Martino