Un venture americano fa lezioni di startup su Snapchat (e in 5 minuti raggiunge 6mila persone)

«Quasi tutti gli imprenditori che fanno parte del mio portfolio, tra 20 e 35 anni, usano Snapchat, mentre gli altri venture continuano a comunicare su Twitter» parola di Mark Suster

Forse neanche Evan Spiegel l’inventore di Snapchat, l’app per ragazzi che spopola in questo momento (la usano una media di 100 milioni di persone al giorno) poteva immaginare che qualcuno avrebbe usato la sua idea a scopo didattico. Non solo quindi invio di foto e messaggi compromettenti che scompaiono dopo pochi secondi, ma anche lezioni di startup. Ci ha pensato Mark Suster, venture capitalist di Los Angeles che ha trovato un modo per catturare l’attenzione dei giovani sulle aziende innovative svela BuzzFeed.

A scuola di startup su Snapchat

Suster ha 47 anni e ha chiuso diversi affari interessanti. Ha investito, per esempio, in Vidme, un servizio di video sharing, DataSift, software che analizza argomenti e trend online. L’affare grosso resta tuttavia quello di Maker Studios, startup che produce video brevi per YouTube e social. L’ha venduta a Disney per 500 milioni di dollari.

Forte anche di queste sue esperienze, il venture prova a offrire il suo sapere ai giovani su Snapchat. L’idea alla base è di unire concretezza con semplicità. Tra i suoi argomenti preferiti troviamo gli ostacoli che ogni imprenditore dovrà affrontare, come raccogliere seed (da zero a 26 milioni di dollari).  E, soprattutto come gestire il rapporto tra i cofondatori e investitori, quando arrivano i primi soldi.

mark suster 2

 

Non è l’unico venture su Snapchat

Le lezioni si svolgono anche tramite mini video dove Suster affrontare temi diversi da come scegliere un buon dipendente a come scrivere una email a un investitore.

Il venture non è l’unico ad aver scelto la strada di Snapchat. Anche altri come Justin Kan del famoso acceleratore e venture americano, Y Combinator, usa l’app per fornire consigli. Ma come fa notare Buzzfeed: «Kan ama inserire anche cose della sua vita privata, mentre Suster in questo è un purista».

mark suster 3

 

I venture su Twitter, i giovani su Snapchat

«Quasi tutti gli imprenditori che fanno parte del mio portfolio, tra 20 e 35 anni, usano Snapchat, mentre gli altri venture continuano a comunicare su Twitter» spiega Suster, che aggiunge: «Scrivo post in 5-6 minuti e raggiungo anche 6mila persone. Se facessi la stessa cosa su un blog mi ci vorrebbero almeno 45 minuti e arriverei a molti meno utenti».

mark suster

Aumento di capitale per Satispay, già raccolti 14 milioni. Obiettivo: mercato estero

Risorse da record per la startup italiana dei pagamenti digitali fondata da Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta. I fondi raccolti saranno destinati all’internazionalizzazione del prodotto. A partire dalla Germania

Chi compra l’usato guadagna 900 euro all’anno. Intervista alla CEO di Subito.it

Secondo l’Osservatorio 2016 Second Hand Economy condotto da DOXA, la compravendita dell’usato cresce di €1 miliardo nel 2016 e ora vale l’1,1% del PIL. Abbiamo sentito Melany Libraro per capire come cambiano le abitudini degli italiani

La centrifuga di Iscleanair ripulisce l’aria dagli inquinanti senza usare filtri

La scaleup, che è inserita nel programma di accelerazione Eit Digital, propone un dispositivo in grado di migliorare la qualità degli ambienti interni ed esterni, sfruttando l’abbattimento in acqua. La sua soluzione può aiutare anche la rigenerazione urbana

Quanto sono sicuri i tuoi sistemi? Ecco cosa ci dice il rapporto Verizon sulle violazioni informatiche

Ransomware e phishing sono in aumento, i settori finanziario e sanitario tra i più colpiti, ma anche le piccole imprese non stanno tranquille. Entusiasmo, distrazione, curiosità e incertezza sono i cavalli di Troia