Ecco Bemyguru, la startup che forma le PMI

La piattaforma di consulenza on demand è stata selezionata da Luiss EnLabs

Secondo un recente rapporto Moody’s le PMI rappresentano il 67,3% del valore aggiunto totale dell’economia italiana ma hanno il tasso di Npl (non-performing loans) più elevato tra le imprese non-finanziarie italiane. Secondo l’Istat le micro imprese generano due terzi dei posti di lavoro nel settore privato, questo significa che la sorte di queste realtà è un elemento decisivo per l’economia italiana.
Le cause che sono alla base di una lenta crescita e affermazione di queste piccole e medie imprese sono da ricercare nella loro difficoltà a innovarsi, internazionalizzarsi e digitalizzarsi. I dati del Digital Economy and Society Index 2016, infatti, rivelano che l’Italia è 25esima su 28 paesi per grado di diffusione del digitale.

Foto founder

Bemyguru, startup innovativa selezionata da Luiss EnLabs, uno dei principali acceleratori in Italia finanziato da LVenture, propone una forma alternativa di accesso al know-how, rivolgendosi alle PMI che intendano innovarsi ma che non hanno gli strumenti per farlo.

«Abbiamo individuato i punti di debolezza delle micro imprese italiane e abbiamo selezionato un team di oltre 150 consulenti pronti ad aiutarle a crescere» dice Jegor Levkovskiy, CEO di Bemyguru.

La startup offre, su una piattaforma online, consulenza on demand su oltre 350 temi. Si sceglie l’argomento e si prenota un appuntamento al telefono con l’esperto di riferimento che potrà definire la strategia di crescita su misura. Inoltre uno spazio “ask the expert” permette uno scambio di domande e risposte in tempo reale con l’esperto.

«La formazione è uno dei benefit aziendali più richiesti. I dipendenti saranno più preparati e incentivati e l’impresa più competitiva con un investimento deducibile al 100%» afferma il CEO di Bemyguru.

Se Trump è alla Casa Bianca non è merito delle bufale sul web, dice questo studio di Stanford

Secondo una ricerca condotta da due economisti della Stanford University e della New York University, le bufale condivise sui social nel periodo pre-elettorale non sono state decisive nell’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca: le persone nemmeno le ricordavano

UberEats si espande su Milano, nuove zone servite da Città Studi a NoLo

A due mesi dal lancio il food delivery di Uber amplia l’area coperta e i confini della consegna a domicilio dei piatti dei migliori ristoranti e locali milanesi. Il servizio si lancia oltre l’area della Circolare esterna, arrivando così a includere quartieri come Città Studi, San Siro, Portello, NoLo e la Maggiolina

Intesa Sanpaolo e Federico II creano un hub per fare open innovation al Sud

Il progetto del Gruppo Intesa, all’interno del Campus che ospita la iOs Academy di Apple, vuole creare sinergie tra l’Università e imprese. Due gli obiettivi principali del nuovo polo: ridurre la disoccupazione e fermare la fuga dei cervelli