Amicomed approda a San Francisco

La startup con sede in Svizzera è l’unica startup Europea selezionata da Launchpad Digital Health – Ground Zero program

Amicomed, startup con sede in Svizzera, ha realizzato il primo servizio digitale per la gestione della pressione arteriosa attraverso gli stili di vita. Dopo il recente pilota in Italia che ha generato risultati di successo, Amicomed è stata l’unica azienda europea selezionata da Launchpad Digital Health – Ground Zero (LDH-GZ) per raggiungere l’ambizioso obiettivo di combattere l’ipertensione negli Stati Uniti.

Il programma LDH-GZ di 4 mesi è il primo e unico acceleratore in Silicon Valley che ha l’obiettivo di inserire gli imprenditori nel suo nuovo digital health hub per analizzare e testare i piani di business, le operazioni, lo scaling, le partnership e altro ancora.

«Il servizio di gestione dell’ipertensione di Amicomed otterrà sicuramente un grande beneficio da questo programma migliorando il nostro ambizioso e innovativo progetto, al fine di renderlo accessibile anche alla popolazione ipertesa degli Stati Uniti» dice Giangiacomo Rocco di Torrepadula, CEO e co-fondatore dalla nuova sede della startup in Mission Street a San Francisco.

Amicomed

Amicomed ha realizzato un servizio customer centric progettato per gestire la pressione arteriosa attraverso la modifica dello stile di vita grazie a trigger motivazionali e ad una piacevole e intuitiva user experience.

Il programma dura 3 mesi e consente alle persone di governare l’ipertensione agendo solo sui cambiamenti del proprio stile di vita: quali cibi mangiare, i tipi di attività fisica, come e quando misurare la pressione sanguigna e altro ancora.

Nel 2016, i risultati del pilota di Amicomed, ritenuti scientificamente rilevanti, sono stati presentati presso i principali congressi medici tra cui l’American College of Cardiology e l’American Society of Hypertension.

Secondo US Center for Disease Control 70 milioni di americani soffrono di ipertensione ma di questi solo il 50% riesce a tenerla sotto controllo.
L’ipertensione è uno dei rischi sanitari più costoso negli Stati Uniti con una spesa superiore ai 47 miliardi di dollari all’anno perché, pur non presentando alcun sintomo apparente, può indurre complicanze potenzialmente letali come ictus, malattie cardiache, renali, coronariche e disturbi della vista. La gestione di questo rischio può creare notevoli risparmi sui costi di tutta l’intera linea.

Il programma di Amicomed è progettato per essere adottato da grandi clienti quali compagnie di assicurazione sanitaria, programmi di salute e benessere nazionali e da tutte le aziende volte all’adozione di comportamenti corretti per la gestione delle malattie croniche.

Qui per saperne di più su Amicomed.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.