CheckOut Technologies chiude un round da 400k. Tra i finanziatori Angels 4 Innovation

La startup italiana che sviluppa l’intelligenza artificiale per eliminare le code al supermercato completa una prima tornata di finanziamenti. E ha già avviato un secondo round

CheckOut Technologies, startup tutta italiana divisa tra Verona e Milano, ha completato un round di finanziamenti del valore di 400mila euro. Tra i finanziatori di questa tornata viene menzionata Angels 4 Innovation, associazione che conta 76 membri tra manager, imprenditori e professionisti che investono capitali in nuove imprese ad alto contenuto tecnologico e di innovazione.

Un supermercato senza casse

Nel caso di CheckOut Technologies, l’obiettivo è la creazione di una tecnologia capace di eliminare la coda alle casse all’uscita dal supermercato: per farlo, la startup punta ad eliminare completamente lo stesso meccanismo di passaggio attraverso le casse, combinando intelligenza artificiale, riconoscimento facciale, riconoscimento del comportamento e deep learning per consentire ai clienti semplicemente di prendere dagli scaffali quanto desiderano e uscire dal negozio senza alcuna attesa. Uno strumento che dovrebbe migliorare l’esperienza dell’utente finale, e allo stesso tempo incrementare fatturato e margini della GDO.

Un settore decisamente promettente, visto che anche un gigante come Amazon sta investendo pesantemente proprio in un progetto analogo (Amazon Go): proprio come l’azienda di Jeff Bezos, anche CheckOut Technologies ha realizzato una demo funzionante della propria tecnologia, disponibile per essere visionata dai potenziali clienti negli uffici di Milano. L’obiettivo è quello di mettere in piedi un vero e proprio negozio-pilota, un proof-of-concept, entro l’inizio del 2018: magari sempre a Milano, o in alternativa a Londra.

Il futuro di CheckOut Technologies

Tra i fondatori di CheckOut Technologies c’è Jegor Levkovskiy, attualmente CEO della startup che è stato intervistato recentemente da Startupitalia. Di poche settimane fa, inoltre, la notizia che il fondatore di Supermercato24 Enrico Pandian è entrato proprio in CheckOut Technology e ricopre ora il ruolo di presidente.

Questo round non chiude per il momento il capitolo fundraising per CheckOut Technologies: una seconda tornata di finanziamenti è stata già avviata, con l’obiettivo di raggiungere un totale di 800mila euro ulteriori per investire in assunzioni e nell’acquisizione di hardware. Di questi, 250mila euro sarebbero già stati scovati.

Ti potrebbe interessare anche

Le migliori 100 startup italiane del 2016, secondo noi

Ecco la Top100 delle startup italiane del 2016. La nostra classifica (in ordine alfabetico) delle 100 aziende italiane più innovative (e non solo nel digitale). Tra round, exit, Ipo e partnership di open innovation, ci sono vecchie conoscenze e alcune new entry da tenere d’occhio nel 2017

WakeUp Influencer Bank: una banca per tutti quelli che contano sui social

L’agenzia di comunicazione pugleise WakeUp ha messo a punto un algoritmo che lancerà a settembre che raccoglierà gli utenti più attivi sui social, che vogliono guadagnare attraverso il proprio profilo. I compensi vanno da oggetti a viaggi, a denaro contante

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Grind2energy: dai diamanti non nasce niente, dalla spazzatura nasce energia

In Winsconsin gli scarti alimentari prodotti dai supermercati e dai ristoranti diventano fonte per la produzione di combustibile. Un sistema per abbattere i rifiuti solidi e produrre energia in modo sostenibile

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Game of Thrones, ancora minacce da Mr. Smith

I sedicenti hacker che avrebbero violato il network di HBO tornano alla carica. Promettendo di rilasciare il finale della settima stagione del Trono di Spade prima della messa in onda