StartupItalia! Open Summit 2017: quando si è in tanti si va più veloce, fateci caso

L’unione fa la forza per andare lontani. Su questa base abbiamo organizzato la nuova edizione dello StartupItalia! Open Summit il prossimo 18 Dicembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano. Vi aspettiamo!

Fateci caso: in vacanza, nel vostro lavoro, a cena con gli amici o se uscite la sera a giocare a calcetto quando si è in tanti, si è più felici, il pensiero corre più veloce, una sfida sembra più abbordabile. L’unione fa la forza è uno dei detti a cui sono più affezionato. Eppure abbiamo la percezione che il nostro sia il peggior Paese possibile in cui applicarlo.

Quando 5 anni fa con Riccardo Luna abbiamo lanciato StartupItalia! in Italia si parlava pochissimo di questo fenomeno che rappresentava già un ecosistema negli Stati Uniti, sul magazine avevamo un’agenda degli eventi, ma si faceva fatica a trovarne uno nuovo ogni settimana, per non parlare della difficoltà nel raccontare storie di nuove startup.

Dall’Italia al resto del mondo, innoviamo ma mancano i soldi

Oggi in Italia c’è una delle associazioni tra le più forti in Europa, Italia Startup (anche noi di StartupItalia! naturalmente ne facciamo parte), c’è un registro delle Camere di Commercio (migliorabile, ma c’è) dedicato alle startup innovative che ne conta più di 7.000 e forse altrettante non sono registrate, una serie di agevolazioni per la creazione di nuove imprese e per gli investimenti (come il piano Industria 4.0 del Ministro Carlo Calenda) che secondo un think tank come The European House – Ambrosetti rendono l’Italia il secondo miglior Paese in Europa dove creare una nuova impresa, c’è una, seppur timida, ripresa del PIL e iniziano ad esserci startup finanziate che crescono in tutto il mondo: Musement, Talent Garden, Digital 360, Supermercato24, Instal, Mosaicoon, Satispay, Tannico, Moneyfarm, Soldo, Soundreef, Vislab…

Mancano i soldi dai Venture Capital, lo sappiamo e ce lo ripetete (e ve lo ripetiamo) dal 2012, ma forse è il caso di trovare pace con noi stessi e smettere di pregare che nasca il Re Artù dei fondi italiani e creare prodotti, business plan e società appetibili a finanziatori internazionali, che guardino oltre ai confini del mercato italiano. Gli esempi ce li abbiamo, abbiamo smesso da tempo di confrontarci con ecosistemi americani o israeliani… ormai anche la Francia gira intorno ai 3 miliardi l’anno di finanziamenti.

Ci sono Paesi come il Portogallo, con un ecosistema molto più piccolo del nostro ma che raccolgono 350 milioni (quasi il doppio dell’Italia), ed in cui oltre il 30% degli investimenti arriva da USA, UK e Spagna (dove gli investitori americani ad esempio ragionano con una logica americana, con una media di quasi 10 milioni per round, proiettando tutto il mercato verso ambizioni più alte).

Abbiamo pensato a quale fosse il segreto per fare una startup di successo ma ne abbiamo trovato uno solo: lavorare sodo.

E allora forse, concentrando le energie sulle startup migliori (in questi giorni è proprio quello che sta facendo la Giuria del Premio Marzottotorneranno a crescere anche gli investimenti dei VC Italiani che, in fondo, di progetti veramente buoni non ne hanno lasciati a piedi molti.

StartupItalia! Open Summit 2017: ci vediamo a Milano il 18 dicembre

E’ sulla base di queste considerazioni che abbiamo organizzato la nuova edizione dello StartupItalia! Open Summit il prossimo 18 Dicembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano, uno splendido edificio in stile Liberty inaugurato quasi 100 anni fa a Milano dal Conte Alberto Bonacossa ma che oggi, ristrutturato da Marco Cabassi, unisce alla sua storia tutta la modernità italiana, così da invitarvi tutti e mettere a fattor comune quell’ecosistema di cui tutti parlano.

L’apertura al mercato internazionale sarà il tema principale e per far questo abbiamo invitato istituzioni, Venture Capital e organizzazioni da tutto il mondo. In parallelo al nostro famoso main stage da 1.500 persone, abbiamo pensato di offrire ancora più visibilità alle 100 migliori startup italiane selezionate da una giuria di oltre 100 investitori e a oltre 20 workshop su temi che spaziano dall’Intelligenza Artificiale all’Open Innovation, da Industria 4.0 all’ecosistema Europeo dei Venture Capital, dall’imprenditoria al femminile al fintech, alla cybersecurity, passando per moda, turismo, design, lusso, sport e tutti quei settori in cui un Paese di imprenditori come il nostro deve tornare a ricoprire un ruolo di primo grado (a proposito, abbiamo invitato oltre 100 speaker italiani e internazionali, ma se pensate di avere qualcosa da dire ad oltre 1.500 nuovi imprenditori potete candidare il vostro speech scrivendo a [email protected])

Vi aspettiamo, per partecipare basta iscriversi!

Che cosa è cambiato in quasi due anni

Sono passati quasi 2 anni dalla scorsa edizione con oltre 1.500 persone, trending topic mondiale su twitter, oltre cento milioni di impression su facebook, 70 speaker tra cui il Presidente di Italia Startup, Marco Bicocchi Pichi, il Consigliere per l’Innovazione del Presidente del Consiglio Paolo Barberis, il fondatore di Yoox, il CEO di The European House – Ambrosetti, Valerio De Molli (Guarda il VIDEO REPORTAGE: https://www.youtube.com/watch?v=jgJb03CAC90)

In questi due anni, abbiamo raggiunto quasi 1.300.000 persone al mese con StartupItalia! e ormai quasi altrettante le raggiungiamo con Facebook.

Abbiamo girato tutta Italia, da Torino a Siracusa facendo tappa a San Francisco e a Londra e nei prossimi mesi saremo il 19 Settembre a Milano con Bracco con bootstrap, il nostro workshop di formazione gratuita, il 26 a Pesaro dove incontriamo imprenditori e studenti marchigiani per costruire il Summit insieme, il 28 a Venezia per “La Costruzione di un errore” a Palazzo Grassia Trento per il primo hackaton in collaborazione con FIGC il 14 e 15 Ottobre,

Lo scorso 14 agosto abbiamo accettato 100 iscrizioni early bird ed abbiamo fatto sold out in 50 minuti.

Ora le iscrizioni sono finalmente aperte a tutti coloro che intendano candidare la propria startup, intervenire come fondo di VC Italiano o internazionale, incubatore o azienda che vuole promuovere il proprio programma per startup, università o istituzione italiana o europea che voglia promuovere la conoscenza delle opportunità esistenti per creare nuove imprese e nuovi posti di lavoro.

Vi aspettiamo. Quando siamo in tanti, si va più veloce: fateci caso.

David Casalini
@davidcasalini

[email protected]

Blockchain per i rifugiati: ecco come la usa (bene) la Finlandia

Il progetto con la startup locale Moni coinvolge migliaia di persone: una carta-conto e un’identità digitale memorizzate su blockchain pubbliche lavorano per l’inclusione sociale dei migranti

Centy ed Eggup | Che fanno le 2 nuove startup di Digital Magics

I due nuovi progetti innovativi di Digital Magics. Ronchini: «Ci hanno convinto non solo per l’elevato valore innovativo, ma soprattutto per le risposte concrete che queste due startup hanno dato ai rispettivi mercati»