immagine-preview

Giu 28, 2018

La nuova guida di Italia StartUp: Angelo Coletta e Giovanni De Lisi

L'assemblea sceglie il nuovo presidente e il vicepresidente dell'associazione. Due imprenditori con alle spalle una vita di startup

Da oggi Italia StartUp ha una nuova guida: sono Giovanni De Lisi e Angelo Coletta, rispettivamente vicepresidente e presidente, la nuova leadership dell’associazione, scelti dall’assemblea dei soci convocata per rinnovare le cariche del consiglio direttivo. La scelta è caduta su due imprenditori, entrambi originari del Sud: una scelta importante e significativa, che pone le basi per un triennio interessante.

Italia Startup è un’associazione no-profit che riunisce e rappresenta tutto l’ecosistema dell’innovazione italiano: al suo interno sono rappresentati imprenditori, aziende, incubatori, enti pubblici, venture capitalist e tutti quanti contribuiscono a qualunque titolo alla crescita e allo sviluppo del settore.

Chi è Angelo Coletta

Un vero e proprio imprenditore seriale, con alle spalle 5 startup e 2 exit. Specializzato nella creazione di imprese che si occupano di SaaS (software as a service), attivo nel campo del ticketing e dell’e-commerce. Oggi riveste la carica di CEO di FutureNext, che mette a disposizione una piattaforma e-commerce per produrre prodotti 2D e 3D personalizzati, ma c’è il suo zampino anche in altri marchi conosciuti come Bookingshow e Upcommerce.

 

Nato in Puglia, laureato a Bari, lo scorso anno ha deciso di investire anche nel mercato cinematografico. Ma lo ha fatto seguendo la sua storia imprenditoriale, rilevando il pacchetto di maggioranza di 18months: un’azienda specializzata nella fornitura di una piattaforma per il ticketing alle sale.

 

Nel presentare la sua candidatura ha espresso due obiettivi principali: far svolgere a Italia StartUp un ruolo più attivo nella promozione della cultura dell’innovazione sul territorio, nonché offrire come associazione un contributo significativo alla policy making trasformandola nel riferimento privilegiato a livello istituzionale in qualità di rappresentante di startup e PMI innovative. Due obiettivi che hanno convinto l’assemblea, tanto da votarlo a presidente per il prossimo triennio.

Leggi anche: Italia Startup, il bilancio al termine del secondo mandato

Chi è Giovanni De Lisi

Per i lettori di StartupItalia! non ci sarebbe quasi bisogno di presentazione: dalla sua testa è nata Greenrail, una startup capace di firmare contratti milionari e di trasformarsi ormai in un’azienda di riferimento nel settore delle infrastrutture per le reti ferroviarie. Con la sua startup è stato anche sul palco di StartupItalia! Open Summit 2017, dove si è aggiudicato il premio di startup dell’anno grazie ai voti della giuria composta da oltre 100 personalità del mondo dell’innovazione e dell’industria.

 

Nato in Sicilia, da una famiglia che ha nel DNA la vocazione imprenditoriale, si divide tra l’isola e Milano: è qui che, grazie alla collaborazione con il Politecnico, ha trasformato il suo sogno in tecnologia e brevetti che gli hanno permesso di far compiere alla sua startup il grande salto.

 

Da domani sarà anche il vicepresidente di Italia StartUp. Il suo obiettivo, come raccontato da lui stesso all’atto della candidatura, è quello di trasferire all’associazione la sua esperienza maturata nella trasformazione da startup a scaleup: così da contribuire a costruire un ecosistema startup più solido e autorevole anche con un adeguato supporto finanziario.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter