Interviste

Sordi (Nana Bianca): «Troppo ottimismo sui 200 milioni investiti in startup. Non bastano»

Per il Ceo dell’incubatore fiorentino Nana Bianca, con il 2016 si chiude un anno nel quale tanto è stato fatto, ma non basta. Le buone idee ci sono, mancano i soldi. Cosa serve per decollare? Più coraggio dei venture capital e una grossa exit, di quelle «col botto»

di Massimo Fellini
Analisi

E’ il giorno del Premio Marzotto. Tutte le startup che lo hanno vinto finora

Ispirato alla figura di Gaetano Marzotto e al suo spirito di innovazione aziendale, dal 2010 sostiene economicamente lo sviluppo di startup che metteno in pratica idee originali al servizio della società e del territorio

di Arcangelo Rociola - Lara Martino
Storie

La storia esemplare di Venere.com, dai banchi universitari all’exit da 200 milioni

Come tre fisici e un economista creano da zero Venere.com, un sito di prenotazione di successo quando Internet era agli albori. E loro si sono trovati al posto giusto, al momento giusto

di Giancarlo Donadio
Storie

L’incubatore veneto di startup manifatturiere che ha conquistato Invitalia Ventures. M31, spiegato

M31 è un incubatore nato dall’iniziativa di un ex professore universitario, Ruggero Frezza. Il suo punto di forza è nella struttura: una holding con una rete di controllate e partecipate. E sedi aperte quando e dove serve

di Paolo Fiore
Dal Mondo

Questo acceleratore prevede programmi anti depressione da startup (che c’è)

Ignite, acceleratore inglese, prevede dei programmi per aiutare i founder di startup a sfogarsi e a parlare dei loro problemi, a metà tra ritiri spirituali, riunioni di alcolisti anonimi e incontri di psicoterapia.

di Redazione
News

Google ha creato un incubatore di startup esclusivo per i suoi dipendenti, Area 120

Un incubatore per idee innovative in casa. Si chiamerà Aerea 120 e sarà rivolto ai dipendenti che hanno idee innovative da proporre. A guidarlo due dirigenti della multinazionale, Don Harrison e Bradley Horowitz

di Redazione
Startup life

Due fratelli un po’ giramondo aprono un acceleratore in Sardegna (anche con capitali Usa)

Clhub è un incubatore sardo che sta raccogliendo attorno a sé capitali e startup. Cuore dell’attività il food e il design.

di Stefania Leo