Italian Tech Week, anche Torino convoca la settimana della tecnologia - Startupitalia immagine-preview

Mag 21, 2019

Italian Tech Week, anche Torino convoca la settimana della tecnologia

Torino si prepara all’Italian Tech Week, una settimana dedicata a decine di eventi tutti gratuiti su tecnologia e innovazione. L’iniziativa, che si terrà dal 24 al 30 Giugno, è stata interamente finanziata da 11 associazioni con il patrocinio della Regione Piemonte, il comune di Torino ed il Mise. Obiettivo: rafforzare l’industria locale dell’innovazione offrendo un’occasione di confronto con le più ampie realtà internazionali ed europee

Esposizione di tecnologie per l’industria e per la scuola, incontri con inventori, imprenditori innovativi, business angel e investitori internazionali, presentazione di startup e scaleup, esperienze di imprese sociali, workshop sulle professioni digitali ed eventi con i protagonisti della scena mondiale tech. Dunque, nell’ultima settimana del mese di giugno, Torino diventa la capitale della tecnologia.

Italian Tech Week: a Torino una settimana per vivere il futuro

Il territorio torinese sta mostrando segni di particolare vitalità sul fronte delle iniziative legate alla tecnologia, alla ricerca applicata, alle startup e in generale al mondo dell’innovazione: in questo contesto favorevole, nasce l’Italian Tech Week, una serie di eventi che dal 24 al 30 giugno 2019 riunirà a Torino le eccellenze italiane ed europee impegnate a costruire il futuro del business e della società.

E per legare al meglio innovazione e tradizione, l’Italian Tech Week apre insieme ai festeggiamenti del Santo Patrono San Giovanni, grazie alla collaborazione con il Comune di Torino. La città, che da sempre punta sull’innovazione e le tecnologie di frontiera per lo sviluppo dell’ecosistema locale, porterà il suo know how e la politica Torino City Lab che ha reso Torino un laboratorio a cielo aperto attraendo sul territorio realtà nazionali e internazionali. Auto Autonoma e remota, droni, 5G e robotica per la città del futuro.

 

Ialian Tech Week è un progetto non profit promosso da Camera di commercio di Torino, Club degli Investitori, Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Fondazione LINKS, OGR, Politecnico di Torino, School of Entrepreneurship and Innovation (SEI), Torino Social Impact, Unione Industriale di Torino e Università degli studi di Torino: 11 associazioni e istituzioni dell’area torinese che hanno l’obiettivo di rafforzare l’ecosistema territoriale dell’innovazione, offrendo al contempo occasioni di confronto, apprendimento e di riflessione di livello nazionale ed europeo.

L’Italian Tech Week, che è realizzata in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico/UIBM ed ha ricevuto il patrocinio della Regione Piemonte e della Città di Torino, si svolgerà in decine di luoghi diversi e coinvolgerà migliaia di persone tra studenti, startupper, business angel, investitori, gestori di fondi di venture capital, ricercatori, insegnanti e in generale tutti coloro che sono interessati alle tecnologie e alle loro applicazioni.

 

Il Programma

Questa prima edizione dell’ITW – che intende arricchire il panorama italiano dei grandi eventi programmati con cadenza annuale – ha già ricevuto l’adesione di circa 50 protagonisti italiani ed europei del mondo della tecnologia, della cultura, dell’impresa e dell’innovazione tra i quali Amazon Web Services, Amiat, Argotec, ASI, Avio Aero, Baker Hughes-GE, CLN, Collège des Ingénieurs, Diasorin, Eataly, Edison, ENEL, ENI, FabLab Torino, FCA, Ferrero, Fondazione Agnelli, Fresenius, GM, Google, HiPay, I3P, 2I3T, Intesa Sanpaolo, IREN, Istituto Italiano di Tecnologia, Italdesign, Johnson & Johnson Innovation & Janssen Italy, Lavazza, Leonardo, Marelli, Menarini, Netval, Novamont, Oval Money, Premio Marzotto, Reale Mutua, Sant’Anna Fonti di Vinadio, SNAM, Smat, Takeda, Talent Garden, Thales Alenia, Toolbox, UniCredit e altri.

 

Le iniziative in programma, tutte gratuite e con diverse modalità di accesso e partecipazione, includono convegni, workshop, incontri con imprenditori innovativi, momenti di confronto con investitori, gestori di fondi di venture capital e business angels,  presentazioni di start up e scale up, esposizione di tecnologie avanzate, seminari per studenti e per professionisti, dibattiti con i protagonisti della scena mondiale dell’imprenditoria tech e laboratori per bambini (nel quadro del programma Estate Ragazzi).

 

Nel programma numerose novità pensate per i professionisti o rivolte al grande pubblico non specializzato. Tra queste ultime: la settimana della tecnologia torinese si aprirà con lo spettacolo luminoso basato su evoluzioni coreografiche realizzate con l’utilizzo di droni e altre tecnologie, organizzato dalla città di Torino per la festa patronale di S. Giovanni. Nell’occasione, circa 50 volontari di ITW saranno presenti tra il pubblico per spiegare le novità high tech dello show e i contenuti della settimana.

A conclusione della settimana, Sabato 29 e Domenica 30 giugno presso il Toolbox e il FabLab di Torino, 250 giovani daranno vita all’Italian Tech WeekEnd, il progetto innovativo partecipato più grande mai tentato in Italia: 48 ore no stop per ideare e realizzare un’idea tech che risponde un problema reale. Suddivisi in 3 gruppi (prodotto, business e comunicazione) e coordinati da SEIplus, l’associazione alumni della SEI, si metteranno alla prova con un’esperienza di innovazione concreta e attenta alla dimensione sociale.

 

Alcuni degli eventi previsti all’Italian Tech Week

GammaDonna apre l’Italian Tech Week. “Attrarre capitali è un’arte: strategie vincenti di imprenditrici innovative” il titolo del talk show che si svolge il prossimo 25 giugno presso la Nuvola Lavazza. Finanza innovativa, attrazione di capitali e imprenditorialità femminile, i tre ingredienti chiave dell’evento GammaDonna – realizzato in collaborazione con il Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di commercio di Torino e con il sostegno di Intesa Sanpaolo e Lavazza – per scoprire come le imprese femminili possano superare gli ostacoli che rendono loro difficoltoso l’accesso ai finanziamenti. Un format partecipativo e stimolante, con testimonianze di imprenditrici innovative che ce l’hanno fatta a dimostrazione che i soldi non mancano… ma è fondamentale saperli attrarre.

 

Il Politecnico di Torino e l’Università di Torino organizzano il Techshare Day 2019, in cui ricercatori e inventori provenienti dalle università e centri di ricerca italiani esporranno i loro brevetti e tecnologie, e si confronteranno con imprese, investitori e grande pubblico. Inoltre grandi gruppi industriali racconteranno le loro esperienze di open innovation, con approfondimenti verticali su Energia, Mobilità e Aerospazio (PoliTo), oltre che su Salute, Cibo e Ambiente (UniTo).

Le Officine Grandi Riparazioni (OGR), grazie anche alla Fondazione CRT, tra i principali attori nel sostegno alla ricerca e all’innovazione e nella crescita del sistema imprenditoriale, progetteranno panel e workshop focalizzati sulla fase growth delle startup con partner internazionali . Sarà inoltre realizzata la prima edizione dell’ OGR-SEI Torino Forum, riprogettazione in chiave innovativa di un format ideato nel 2018. Verranno inoltre aperti i nuovi spazi dedicati al tech e all’innovazione in cui confluiranno operatori internazionali, programmi di accelerazione, scale up e start up laboratori di ricerca e un centro sui Big Data in connessione con la Silicon Valley.

 

Con La Tecnologia apre le porte, le aziende a forte vocazione tecnologica del territorio associate all’Unione industriale di Torino apriranno le loro sedi per far “toccare con mano” le eccellenze dell’innovazione. L’occasione permetterà ai partecipanti di verificare come l’approccio fortemente tecnologico del tessuto imprenditoriale torinese sia una delle chiavi per la competitività delle aziende italiane nel mondo.

UFO (Urban Flying Opera) è un progetto tecnologico e artistico che sperimenta l’utilizzo di droni per realizzare dipinti e opere visive collettive su vaste superfici presenti nello spazio urbano. Il progetto evidenzia le potenzialità delle tecnologie digitali nel campo della produzione creativa e culturale. UFO è un progetto promosso dalla Compagnia di San Paolo, ideato e curato da Carlo Ratti Associati e realizzato da LINKS Foundation in collaborazione con Tsuru Robotics.

2i3T, l’incubatore d’ìmprese dell’Università degli studi di Torino, organizza l’incontro Research, Start up and IP Strategies presso la sede del 2i3T – Centro Biotecnologie Molecolari, per esplorare il tema della gestione della proprietà intellettuale dalla Ricerca alla valorizzazione dell’asset immateriale in una start up, attraverso casi pratici accompagnati da testimonianze di imprenditori, ricercatori e professionisti.

Fablab for Kids e Share Festival organizzano l’Estate Ragazzi Tech, con il supporto di Camera di commercio, negli spazi di Toolbox Coworking e Fablab Torino. Quattro giornate rivolte ai bambini che frequentano programmi estivi presso diverse realtà nel torinese, offrendo laboratori didattici alla scoperta dei lavori del futuro, attraverso diversi punti di vista, 500 anni da Leonardo Da Vinci e 50 dall’Allunaggio. Il tutto attraverso la robotica, il coding, la stampa 3D, la creatività, l’arte e molto altro.

Con l’iniziativa [email protected], realizzata in collaborazione con Google, la Fondazione Agnelli ha selezionato alcune tra le migliori esperienze di innovazione digitale nazionali e internazionali che promuovono l’empowerment dei docenti consentendo loro di offrire migliori opportunità di apprendimento a ogni studente. I partecipanti avranno anche la possibilità di testare direttamente le applicazioni e gli strumenti presentati.

Il Club degli Investitori organizza il Premio Business Angel dell’Anno, riconoscimento che premia l’investitore privato che si è distinto per la capacità di sostenere la crescita di imprese innovative. Presenti i business angel finalisti ed un panel di ospiti nazionali ed internazionali. Il vincitore sarà decretato in diretta dalla Giuria composta dai principali attori del venture capital e dell’innovazione italiana. Per l’occasione, KPMG presenta una ricerca esclusiva sulle fonti di finanziamento delle scale-up italiane.

 

Sarà invece il mondo di Google il protagonista dell’incontro organizzato sempre dalla Camera di commercio di Torino per le MPMI: l’evento fornirà momenti di confronto ed esempi concreti sulle opportunità che la “Google economy” offre alle imprese italiane, che possono sfruttare tecnologie a basso costo per diventare eccellenti e conosciute sia localmente, con le ricerche “vicino a me”, sia sui mercati mondiali.

Talent Garden e Nesta Italia presenteranno la ricerca sulle Digital Skills più richieste dal mercato del lavoro, presentando le opportunità collegate allo sviluppo delle professioni digitali.

I3P organizza GIFT: Get Inspired by Future Tech, un evento di promozione della cultura imprenditoriale in cui 5 startup di successo, nate dalla ricerca accademica e supportate da I3P, presentano le loro tecnologie e gli scenari futuri, approfondendo anche aspetti della loro esperienza imprenditoriale: ambizioni, sfide, difficoltà e successi. Saranno inoltre promosse iniziative di formazione imprenditoriale e la competizione Start Cup che nell’edizione 2019 avrà una sezione dedicata ai team di studenti universitari.

Il CDI Labs terrà nel corso della ITW il suo matchmaking day, l’appuntamento annuale che mette in contatto grandi gruppi industriali con le migliori startup B2B europee in fase “series A” di investimento per discutere potenziali collaborazioni.

Reale Mutua e Torino Social Impact organizzano l’evento Impact-Ability, in collaborazione con Il Sole24Ore, Lavazza e Dynamo Camp, un confronto tra imprese for-profit tradizionali, innovatori, investitori finanziari e organizzazioni del terzo settore per coniugare la capacità di produrre intenzionalmente impatti sociali positivi e generare redditività economica e finanziaria. Un’occasione per comprendere come sperimentazione tecnologica e ibridazione di competenze possono contribuire a sviluppare modelli imprenditoriali in grado di rispondere alle sfide sociali integrando innovazione e sostenibilità economica.

Il SEI Torino Forum, organizzato dalla School of Entrepreneurship and Innovation (SEI), raggrupperà  giovani imprenditori che hanno fondato startup high tech, provenienti dalle migliori università tecniche d’Europa, offrendo loro occasioni di apprendimento e di networking.

Il Forum e OGR venerdì 28 coinvolgeranno inoltre imprenditori di fama mondiale, per ispirare i founder più giovani a creare Unicorni di successo in Europa: tra gli ospiti Fabiola Gianotti (DG del CERN) e Daniel Ek (fondatore di Spotify), intervistato sul palco da John Elkann (Fondazione Agnelli).

Il CDI, il CERN e il Politecnico di Torino organizzano il Demo Day di Innovation for Change (I4C), il programma che vede 50 studenti di livello post-universitario lavorare su sfide di impact innovation, dando vita a idee imprenditoriali capaci di rispondere a obiettivi di interesse comune.

Intesa Sanpaolo organizza Le sfide della guida autonoma – Impatto sul territorio e sui modelli di business, incontro  dedicato al tema dell’evoluzione della mobilità che analizzerà gli sviluppi nel campo della Smart Mobility dei prossimi anni. A un anno dalla firma del Decreto Smart Road la Città di Torino presenterà gli sviluppi e le progettualità che il Partenariato ha portato sul territorio.

ll Competence Center CIM 4.0, esempio di congiunzione tra mondo universitario ed industriale per lo sviluppo dell’innovazione e per la diffusione dei nuovi paradigmi tecnologici dell’industria 4.0, si presenta alle aziende del territorio. Partendo dagli obiettivi generali e dal piano operativo del Competence Center approvato dal MiSE, verranno illustrate per le differenti filiere industriali e/o ambiti di sviluppo tecnologico, le opportunità che potranno cogliere nel tempo le piccole e medie imprese e le start up.

L’Open Innovation Day del Centro Ricerche, Innovazione Tecnologica e Sperimentazione della Rai  metterà a confronto Media Company e Broadcaster Europei con una selezione di startup innovative attive nell’ambito dei media, per creare una rete di parti interessate a potenziali collaborazioni e contribuire all’innovazione dell’industria dei media.

Nell’ambito della 9° edizione del Premio Gaetano Marzotto gli oltre 30 partner del Premio dall’idea all’impresa – tra acceleratori, incubatori, parchi scientifici e tecnologici, hub e università, attivi in tutta Italia – annunceranno le altrettante startup vincitrici dei percorsi di mentorship promossi, a cui sarà data l’opportunità di concorrere per il grant di 50 mila euro messo in palio da Progetto Marzotto.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter