Lotteria degli scontrini, ecco gli acquisti che non danno diritto ai biglietti - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 10 Febbraio 2021 alle 8:00

Lotteria degli scontrini, ecco gli acquisti che non danno diritto ai biglietti

Prima estrazione mensile fissata all'11 marzo. Ma dal carburante a musei, cinema e teatri, sono molti gli acquisti esclusi dal concorso. Tutte le risposte ai dubbi

Della lotteria degli scontrini, e su come partecipare generando il proprio codice e presentandolo agli esercenti, abbiamo parlato estesamente qui. Conviene iniziare a partecipare: giovedì 11 marzo prenderanno il via le estrazioni mensili relative agli acquisti – solo cashless, vale la pena ricordarlo ancora una volta – di febbraio, cioè dieci premi da 100mila euro per gli acquirenti e altrettanti (ma da 20mila euro) per gli esercenti. Da giugno, invece, scatteranno quelle settimanali che vedranno in palio 15 premi da 25mila euro per gli acquirenti e altrettanti (ma da 5mila) per gli esercenti. Infine, per chiudere il calendario, all’inizio del prossimo anno si terrà la prima estrazione annuale da 5 milioni di euro per l’acquirente e uno per l’esercente.

Con quali acquisti non si può partecipare

Eppure anche con la lotteria degli scontrini – le cui vincite possono essere tenute d’occhio dalla propria area personale sul sito dedicato accedendo con Spid, Cie e Cns dove lasciare anche numero di cellulare e la Pec per essere avvisati in caso di vincita – bisogna fare attenzione. Non tutte le spese, infatti, generano i biglietti legati allo scontrino (un biglietto per ogni euro speso fino a un massimo di mille euro, dunque mille biglietti, a transazione). Ad esempio, rimangono esclusi i rifornimenti dal benzinaio così come i pagamenti dei parcheggi, quelli per saldare la corrispondenza postale o gli acquisti con i ticket restaurant. Lo spiegano nel dettaglio le risposte alle domande frequenti pubblicate sul sito dedicato all’iniziativa, dove è possibile chiarire ogni dubbio. Non partecipano alla lotteria neanche i pagamenti effettuati nei musei e nei cinema e teatri (quando riapriranno).

Non serve conservare gli scontrini

Altra precisazione: non occorre conservare gli scontrini. I biglietti generati dalla trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate vengono automaticamente collegati al codice fiscale dell’acquirente, possono essere consultati nella sezione riservata e comunque in caso di vincita sarà l’Agenzia delle dogane e dei monopoli a mettersi in contatto con i cittadini tramite posta elettronica certificata (Pec) o raccomandata AR garantendo in ogni momento la riservatezza del vincitore. Ciò che invece si dovrà esibire in caso di vincita è l’estratto conto della carta o del conto corrente dal quale risulti il pagamento cashless, cioè con carta di debito, credito o app di pagamento.

No farmacia, si gift cart (ma non per la spesa del credito)

Dalla partecipazione alla Lotteria degli scontrini sono esclusi anche gli acquisti in farmacia che riportino il codice fiscale per la detrazione. Occorrerà cioè decidere se consegnare il codice fiscale per la detrazione o tentare la sorte consegnando invece il codice per la lotteria. Sono invece ammessi gli acquisti di gift card, le carte regalo prepagate, ma non quelli effettuati scalando il credito. In altre parole: se compri una gift card da 50 euro per te o per un amico avrai 50 biglietti ma al momento di spendere quel credito non verrà emesso alcun biglietto.

Il calendario delle estrazioni mensili previste nel 2021

giovedì 11 marzo

giovedì 8 aprile

giovedì 13 maggio

giovedì 10 giugno

giovedì 8 luglio

giovedì 12 agosto

giovedì 9 settembre

giovedì 14 ottobre

giovedì 11 novembre

giovedì 9 dicembre

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche