desc

L’innovazione condivisa: il modello Phyrtual InnovationGYM

STARTUP
Edit article
Set prefered

L’innovazione condivisa: il modello Phyrtual InnovationGYM

Il 25 settembre verrà presentato al pubblico il programma delle attività della Palestra dell’ innovazione con un’esperienza “immersiva” nei diversi ambienti

Il 25 settembre verrà presentato al pubblico il programma delle attività della Palestra dell’ innovazione con un’esperienza “immersiva” nei diversi ambienti

La Fondazione Mondo Digitale presenta il programma delle attività della Palestra dell’ innovazione con un evento laboratorio aperto a tutti i cittadini. Verranno presentati i laboratori di elettronica per i giovanissimi maker della scuola primaria ai workshop intensivi per imprenditori e manager sul metodo Lego Serious Play: è pronto il “Piano dell’offerta formativa” della Palestra dell’Innovazione, basato sulla metodologia di educazione per la vita, che coniuga conoscenze, competenze e valori e tre dimensioni di apprendimento, lungo l’arco della vita (lifelong), in tutti gli ambiti della vita (lifewide) e a livello profondo, trasformativo (lifedeep).

Molina-phyrtual-Highlight

Il programma delle attività della Palestra dell’Innovazione verrà presentato  il 25 settembre, alle ore 19, con un’esperienza “immersiva” nei diversi ambienti, Fab Lab, Ideation Room, Robotic Center e Activity Space. A fare da guida, dopo il saluto di benvenuto  di Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale, sarà Alfonso Molina, ideatore della Palestra, professore di Strategie delle tecnologie all’Università di Edimburgo e direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale. Interverrà anche Silvia Invernici, responsabile education Intel Italia.

Le esibizioni di robot saranno affidate ai “Campioni del mondo di robotica”, studenti e docenti degli istituti d’istruzione secondaria superiore Galileo Galilei e Democrito di Roma, che a luglio scorso sono tornati vittoriosi dalla RoboCup in Brasile. A spiegare la rilevanza della robotica educativa all’interno della Palestra sarà Daniele Nardi, presidente della RoboCup Federation e professore ordinario di Intelligenza artificiale alla “Sapienza” Università di Roma.

Nel Fab Lab Phyrtual, il primo laboratorio romano di fabbricazione digitale costruito secondo le indicazioni del MIT’s Center for Bits and Atoms, i cittadini potranno scoprire cosa è possibile realizzare con una stampante 3D, una laser cutter, un plotter da taglio, una fresa o un pantografo, con dimostrazioni efficaci, come piccoli laboratori di autoproduzione, prototipazione rapida o bigiotteria. Mentre i più piccoli potranno cimentarsi nella saldatura di circuiti elettronici.

Giovani startupper, imprenditori, dirigenti scolastici, docenti, o chiunque voglia sviluppare un’idea o trovare soluzioni originali e condivise a un problema reale, troverà stimolanti le attività dell’Ideation Room, dove si trovano Lego Serious Play, lavagna interattiva WII Remote, Root Cause Analysis Tools, Business Model Canvas, micro moduli didattici, software e app design challenges. Nell’Activity Space, invece, i cittadini potranno mettere alla prova le competenze del 21° secolo, grazie a strumenti efficaci come ZoomeTool o Toobeez.

Realizzata alla Città Educativa di Roma, a via del Quadraro 102 (quartiere Tuscolano),e inaugurata lo scorso marzo, la Palestra dell’Innovazione è un modello strategico per lo sviluppo dell’istruzione, perché è il luogo dove si sperimenta l’educazione per la vita, si pratica l’open innovation e si progetta il cambiamento secondo i principi dell’innovazione sociale per rispondere alle sfide cruciali del 21° secolo, a partire dall’emergenza della disoccupazione giovanile e dal fenomeno dei Neet.

Per iscriversi cliccare qui 

Comunicato stampa 
Fondazione Mondo Digitale