Al via la seconda call di AdditiveStartup Italia

Agenda

Agenda

Chiude il 30 giu 2021

Agenda

Sull’onda dei riscontri positivi dell’edizione 2020 si apre oggi la seconda call di AdditiveStartup Italia. L’iniziativa di AM Ventures Friuli Innovazione raccoglie, seleziona e valorizza le migliori idee imprenditoriali e startup innovative che sviluppano servizi, prodotti, tecnologie, applicazioni, materiali nell’ambito delle tecnologie additive a livello italiano.
AdditiveStartup Italia offre alle idee di business e imprese  selezionate l’occasione di presentarsi a un pool d’investitori qualificati e cogliere interessanti opportunità di networking con il mondo dell’industria e della ricerca, sviluppo e crescita, nonché di usufruire di un supporto mirato di mentoring da parte di AM Ventures e supporto di tipo tecnologico da  altri partner.

Le idee e le startup selezionate avranno anche l’occasione di essere protagoniste all’RM Forum, la più importante Conferenza a livello nazionale che mette “in mostra” la catena del valore della produzione additiva in programma il 22 e 23 settembre a Milano.

“Riteniamo AdditiveStartup Italia un’iniziativa sempre più strategica per individuare idee imprenditoriali e startup in ambito additive manufacturing e supportarle nel loro sviluppo   – spiega Vito Chinellato, Procuratore per l’Italia di AM Ventures – La sinergia di competenze con l’incubatore certificato Friuli Innovazione e gli altri partner dell’ecosistema offrirà alle startup innovative e alle idee imprenditoriali l’occasione per svilupparsi ed entrare in contatto con AM Ventures e altri investitori e un network di competenze nel settore di riferimento”.

La seconda edizione è arricchita da AdditiveStartup Italia Pitching Event, l’appuntamento riservato a 6 iniziative selezionate  tra le candidature ricevute entro il 30 giugno che beneficeranno anche del supporto di coach per la finalizzazione del proprio pitch.

“L’AM è un elemento sempre più strategico per le imprese indipendentemente dal settore in cui operano e con AdditiveStartup Italia ne stimoliamo l’adozione e offriamo sostegno concreto alle idee imprenditoriali che si basano su questa tecnologia – commenta Daniele Cozzi, Presidente di Friuli Innovazione – L’AM, infatti, non rappresenta solo un upgrade tecnologico legato alla prototipazione rapida o ad innovazioni incrementali di processo ma rappresenta una delle tecnologie abilitanti chiave nel favorire non solo un’innovazione radicale dal punto di vista tecnologico ma anche, e soprattutto, un’innovazione strategica in grado di generare approcci alla produzione, proposte di valore e modelli di business radicalmente innovativi”.

L’iniziativa,  patrocinata da AITA – Associazione Italiana Tecnologie Additive,
sta sviluppando un ecosistema italiano dedicato alla tecnologia additiva a cui aderiscono già i parchi scientifici Kilometro RossoComoNExT e Trentino Sviluppo  attivo nell’additive con la sua ProM Facility, Innovup ed anche il Centro Interdipartimentale Integrated Additive Manufacturing del Politecnico di Torino ([email protected])”.

La validità dell’iniziativa è confermata anche dall’adesione dei business angel IAG – Italian Angels for Growth e UTC – Unicorn Trainers Club -, di AIFI – Associazione italiana del Private Equity,Venture Capital e Private Debt – e di Brovedani Group, SMS Group, Thermokey e Wärtsilä, imprese che già utilizzano la tecnologia additiva.         Inoltre, sono partner dell’iniziativa anche Seamthesis – società privata di R&D – e COMET – Cluster Metalmeccanica del Friuli Venezia Giulia.

Le  idee e Startup hanno tempo fino al 30 giugno per registrarsi sul  sito  www.friulinnovazione.it e partecipare ad AdditiveStartup Italia (link diretto alla pagina: http://bit.ly/AdditiveStartup2021 ).