bandi

Aperte le selezioni per il Giffoni Dream Team. Qui come partecipare

In partnership con Optima Italia nel corso della 46esima edizione del Giffoni Film Festival (15-24 luglio 2016) i giovani selezionati svilupperanno idee e progetti innovativi per il mercato delle industrie creative e culturali con workshop e mentor d’eccellenza

Al via le selezioni per entrare a far parte del Giffoni Dream Team, la community di giovani talenti che Giffoni Innovation Hub recluta per realizzare progetti di innovazione da lanciare sul mercato delle industrie creative e culturali.

La squadra di ragazzi sarà affiancata da mentor di eccellenza ed esperti di innovazione digitale e new media per partecipare ad una sessione intensiva di ricerca e sviluppo tra workshop e laboratori operativi, nell’ambito della 46esima edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 15 al 24 luglio 2016 a Giffoni Valle Piana (SA).

Dream Team  foto 2 Anna Monaco

Giffoni Dream Team

L’obiettivo di Giffoni Hub è di esplorare il potenziale di creatività e progettazione dei giovani per realizzare servizi e format inediti per il mondo dei bambini e dei teenager. La call di Giffoni Innovation Hub si rivolge ai talenti di età compresa tra 18 e 26 anni. Possono partecipare alla selezione coloro che hanno completato percorsi di studi, esperienze formative o lavorative in una delle seguenti aree:

– Coding, development e web design
– Marketing, content e SEO
– Digital media, video e entertainment
– Community building e management
– Making e Design Thinking
– Event, startup e cultural management
– Trendwatching, data e sentiment analysis
– Content, blogging e copywriting

È possibile inviare la propria candidatura all’indirizzo [email protected] allegando curriculum, biografia e portfolio con link dei progetti realizzati.

Partner ufficiale del Dream Team è Optima Italia.

Giffoni Dream Team e Optima Italia, uniti da una comune visione strategica del futuro, hanno scelto di allearsi in questo progetto per creare nuove opportunità formative e lavorative, ma anche per generare e diffondere valore e cultura di impresa. In qualità di partner ufficiale, Optima Italia invierà a Giffoni gli studenti protagonisti di Optima Erasmus 2016, il primo #sociality per studenti Erasmus italiani e spagnoli che racconta sulla piattaforma optimaerasmus.com le loro storie di vita e di studio all’estero. Anche quest’anno per gli Optima Erasmus Students, Giffoni rappresenta un’ulteriore opportunità per vivere un’esperienza unica nel suo genere: partecipare al Dream Team per affinare il proprio talento, con il supporto di mentor e supervisori che li aiuteranno a comprendere come un’idea possa strutturarsi e diventare progetto di impresa. Prevista anche la presenza di Francesco Russo e Mario Cimmino, protagonisti di Optima Erasmus 2015, che svolgeranno il ruolo di tutor dei partecipanti al Dream Team.

Giffoni Dream Team

«Il mercato delle industrie creative e culturali in Europa genera un fatturato di 540 miliardi di euro e oltre 7 milioni di posti di lavoro: un settore in forte espansione, ricco di opportunità per chi riesce a coniugare creatività e innovazione, su cui Giffoni vuole investire» spiega Luca Tesauro, CEO di Giffoni Innovation Hub. «In tal senso, il Dream Team è una palestra per le abilità e le competenze dei giovani che si affacciano a questo mondo, fornendo un’esperienza unica e molte opportunità di crescita e di lavoro con le numerose realtà istituzionali e imprenditoriali che sono partner di Giffoni Hub».

«Optima investe in cultura, formazione e talento» commenta Antonio Pirpan, Brand Manager di Optima Italia «e la partnership con Giffoni si sposa in pieno con la nostra filosofia. In tutti i nostri progetti manifestiamo grande interesse per i giovani, un esempio è Optima Erasmus che offre a studenti in giro per l’Europa l’opportunità di crescere professionalmente e umanamente. Un’esperienza anche quest’anno valorizzata ulteriormente dalla partecipazione al Dream Team, dove questi ragazzi potranno confrontarsi con coetanei provenienti da varie parti del mondo e coltivare il proprio talento grazie alla supervisione di esperti dell’innovazione digitale. Due progetti vincenti che si incontrano generando una forza e un entusiasmo vitali per il futuro di questi giovani professionisti».

In Giordania è stato realizzato il primo impianto fotovoltaico in un campo per rifugiati

I pannelli solari installati ad Azraq assicureranno elettricità 24 ore al giorno a circa 20mila persone e consentiranno di migliorare le loro condizioni di vita. L’obiettivo è portare questa innovazione anche in campi più grandi come quello di Zaatari

AXA Innovation Hub, la startup interna ad AXA che trasforma le idee in servizi concreti

20 collaboratori di AXA Italia diventano startupper e si mettono alla prova degli esperti del settore. Patrick Cohen “E’ un nuovo modo di lavorare agile e innovativo per liberare l’energia e la creatività. Senza paura di sbagliare”