immagine-preview

Gen 23, 2019

Come abbiamo raccolto i primi 1.4 Milioni di Euro di adesioni al progetto crowdfunding di StartupItalia, tutte le domande e tutte le risposte

Dopo aver superato il primo obiettivo a poche ore dal lancio, in poco più di un mese abbiamo raggiunto e superato 1.4 milioni di adesioni. Tutte le risposte alle vostre domande

Dopo aver superato il primo obiettivo a poche ore dal lancio, abbiamo raggiunto e superato 1.4 milioni di Euro di adesioni alla raccolta grazie a più di 800 investitori: oggi la campagna di StartupItalia è la campagna di crowdfunding più partecipata di sempre su Mamacrowd!

E ora, insieme ai nostri lettori, puntiamo a raggiungere un nuovo obiettivo: 2 milioni di Euro per dare vita al nostro progetto, per portare StartupItalia a un nuovo livello.

 

Per noi è un traguardo importante, sapevamo di poter far leva su una straordinaria piattaforma come Mamacrowd e su tutta la nostra community ma realisticamente in Italia non c’è ancora uno storico per poter prevedere nemmeno a grandi linee la riuscita di una campagna del genere.

 

Così tante operazioni hanno aperto anche tanti dubbi (e qualche volta critiche) e ci tengo a sottolineare che prendiamo ogni vostro commento molto seriamente e non cancelliamo nemmeno le critiche più feroci (seguiamo la stessa policy che usiamo nelle nostre community) e prima di tutto sappiamo che è un investimento ad alto rischio, in una PMI innovativa, con lo stesso tasso di riuscita di una startup, quindi bassissimo, ma a differenza di altri progetti StartupItalia è già un’impresa con un track record di fatturato dimostrabile che punta a crescere proprio grazie a questa operazione.

 

Per aumentare le nostre probabilità di successo abbiamo fatto un piano molto dettagliato per i prossimi 5 anni, abbiamo unito le forze con Nana Bianca, Marco Montemagno e un team di Advisory Board fatto da professionisti straordinari con un’esperienza impressionante come Marco Bassilichi, Simone Bellocci, Andrea Casalini, Celeste Condorelli, Cristiano Esclapon, Sergio Gonella, Stefano Guindani, Augusto Lippi, Massimiliano Pellegrini, Andrea Santagata, Marinella Soldi, Simona Tedesco e Carlotta Ventura.

 

Partiamo da una società che già lavora con multinazionali e grandi aziende italiane, che ha il sito, le property social e l’evento più influenti sul suo target da anni (confermato pochi giorni dal nuovo report di Talent Garden) ma questo non toglie che non sia un investimento sicuro.

 

Startup Italia Crowdfunding

9 lezioni utili (imparate sul campo durante la campagna che stiamo facendo per StartupItalia su Mamacrowd) se stai cercando di raccogliere investimenti per un tuo progetto

Geplaatst door Marco Monty Montemagno op Dinsdag 22 januari 2019

Se scegliete di farlo è perché avete ben chiaro questo scenario, che l’Italia è stata per anni il fanalino di coda per l’investimento in startup (non solo in denaro) ma che già negli ultimi mesi è diventata uno dei primi 10 paesi europei per investimenti e questo trend si sta finalmente invertendo.

 

Se la pensate così, se anche voi volete partecipare, costruirla con noi e costruire insieme a noi StartupItalia, allora questo investimento fa per voi.

 

Per gestire tutte le vostre richieste abbiamo implementato un team per supportarvi, potete contattarlo utilizzando questo indirizzo https://startupitalia.eu/investi-in-startupitalia oppure inviando una mail a [email protected] e naturalmente potete continuare a scriverci su Facebook, Twitter, Linkedin e ai nostri indirizzi email.

 

 

Domande frequenti

 

Di seguito ho provato a riunire le domande più frequenti che abbiamo ricevuto e le nostre risposte:

 

Data la nuova legge che porterà la percentuale di recupero fiscale dal 30 al 40%, è usufruibile anche da chi ha già investito nella campagna?

 

Assolutamente sì, in quanto il momento che fa fede per l’ottenimento del beneficio fiscale è l’iscrizione al registro soci in camera di commercio, che avverrà al termine della campagna di StartupItalia.

 

I metodi utilizzati per determinare il valore della società non sono certo quelli maggiormente utilizzati nella pratica della valutazione aziendale. Le vostre stime di flussi di cassa sono puramente ipotetiche. I valori patrimoniali, nonché quelli reddituali a consuntivo degli ultimi anni, non vengono minimamente considerati.

Qualsiasi valutazione reddituale o patrimoniale fondata sui vostri bilanci a consuntivo, non avrebbe dato certo un valore di 12M.

 

I metodi utilizzati sono quelli tipici del mercato del venture capital, diversi quindi da quelli impiegati nella valutazione di un business brick & mortar e che non dipendono solo dai valori di bilancio, e sono stati applicati da professionisti del settore con pregresse esperienze dirigenziali di altissimo livello e con esperienza diretta nella gestione di offerte al pubblico di azienda private.

 

 

Se voglio investire 500€, in realtà devo investire 504€?

 

Come specificato nel documento informativo per l’investitore, al fine di mantenere la proporzionalità del rapporto tra capitale e sovrapprezzo deliberato dall’assemblea, la procedura di Mamacrowd può effettuare in automatico un arrotondamento per difetto.

 

Se investissi minimo 240 Euro, a quanto ammonterebbe il mio profitto e in che forma e cadenza sarebbe distribuito?

 

E’ sempre bene ricordare che non abbiamo strumenti per misurare il profitto (in termini di rendimento dell’investimento) in quanto si tratta di una forma di investimento diversa da altre, come ad esempio quello obbligazionario o delle polizze. Non vi è infatti un rendimento garantito, ma il ritorno dipenderà dall’andamento futuro dell’azienda e da quanto saprà confermare o superare le previsioni del proprio business plan. La titolarità delle quote garantisce al socio i diritti patrimoniali, ovvero partecipare alla suddivisione degli utili della società in caso di distribuzione dividendi o remunerazione pro-quota in caso di exit/vendita totalitaria della società. Vi invitiamo a leggere il documento informativo dell’investitore nella sezione documenti per avere una chiara panoramica della tipologia di investimento che state approcciando.

 

Se faccio la simulazione di investimento di 5.000 Euro mi da una equity dello 0,04%, cosa sta a significare?

 

L’investimento di 5000€ da diritto allo 0,04% (percentuale indicativa nello scenario di completa diluizione) di ownership del capitale sociale di StartupItalia. La titolarità delle quote garantisce al socio i diritti patrimoniali, ovvero alla suddivisione degli utili della società in caso di distribuzione dividendi o remunerazione pro-quota (in questo caso lo 0,04%) in caso di exit/vendita totalitaria della società.

Qualora un domani il socio intendesse cedere singolarmente le proprie quote, dovrà farlo con una trattativa privata non essendo StartupItalia un’azienda quotata al momento.

 

Se investo 240 euro nel futuro avrò altre spese oltre questa somma?

 

In caso di bonifico non ci sarà nessuna spesa aggiuntiva a meno che non vi siano spese previste dalla tua banca.

 

E’ stato utilizzato un EBITDA previsionale al 2023 che sarebbe di minimo euro 3,7 milioni, partendo da un risultato di esercizio ufficiale ed approvato a bilancio 2017 di – 42.000 euro circa con dei debiti che scadono a fine 2018; sulla base di questo EBITDA, avete poi utilizzato un moltiplicatore pari a 8. In tempi di congiuntura economica di certo non facile come quella che stiamo attraversando, sulla base di quali elementi affermate che sia una valutazione “conservativa”?

 

Per quanto riguarda l’EBITDA partendo dai bilanci attuali, certificati da EY nell’ottica di trasformare la società in PMI Innovativa e in base ad un business plan per i prossimi 5 anni abbiamo definito una valutazione Pre Money di 12 Milioni di Euro, definita per assicurare agli investitori un adeguato ritorno dell’investimento in tutti gli scenari considerati.

 

Dal punto di vista tecnico abbiamo seguito 2 metodologie differenti per poi scegliere la valutazione più conservativa utilizzando come tasso di sconto il WACC che è di per sè già estremamente conservativo.

 

Nella prima l’abbiamo calcolata partendo dall’EBITDA del 2023, moltiplicato per 8, scontato ad oggi ad un tasso WACC del 16% annuo

 

Nella seconda abbiamo ipotizzato un discounted cash flow dei flussi di cassa operativi generati dal business sempre al tasso di 16% per ottenere quindi 12,2 Milioni di Euro

 

E’ stata scelta la variante più conservativa per definire il valore attuale ed è stata arrotondata per difetto a 12 Milioni di Euro.

Per quanto riguarda i debiti che citi sono quelli fisiologici di una società con un giro d’affari come il nostro a fine anno, che stiamo rimborsando come da piani di rientro già concordati e che oggi sono già molto più bassi.

 

 

Non pensate che le vostre proiezioni di fatturato siano troppo ottimistiche?

 

Crediamo che le proiezioni siano ambiziose ma non ottimistiche e che siano basate già su uno storico di clienti e su un team di altissimo livello. Questo non significa che sarà semplice realizzare quegli obiettivi, si tratta di un investimento a forte rischio come tutti quelli in progetti innovativi. Per poter avere più probabilità e per poterlo aprire a tutta la nostra community avevamo bisogno di pensarlo in grande.

 

Investendo con Mamacrowd rimane come un investimento vero e proprio nell’azienda ?

Se si, sarò fornito della relativa documentazione per la proprietà delle azioni?

 

Investendo tramite Mamacrowd diventi socio a tutti gli effetti di StartupItalia srl, ricevendo quote societarie nella misura di quanto investi.
Una volta terminata la campagna, nel momento in cui verranno iscritti i nuovi investitori nel libro soci, avrai a disposizione la visura camerale aggiornata dove apparirai nell’elenco soci con specificata la categoria di quote e il nominale.

 

Il valore nominale dell’azione è di 0,20€ e costa 240€. Come mai?

 

StartupItalia è una srl, quindi parliamo di quote e non di azioni. Proprio in base alla valutazione pre-money effettuata, bisogna considerare un rapporto unitario tra nominale e sovrapprezzo pari a 1199€. Questo fa sì che per le quote di categoria B, su 240€, 0,20€ siano a titolo di nominale e 239,80 a titolo di sovrapprezzo.

 

Avete pensato di andare oltre Milano? C’è tanto in ogni parte del Paese, non vi sembra ci sia troppa concentrazione di iniziative riguardo lo startup d’impresa su Milano?

 

Da quando siamo nati raccontiamo tutta l’innovazione in tutta Italia. Abbiamo fatto eventi da Torino a Siracusa, circa 20 tappe ogni anno e nel caso ne vogliate organizzare nella vostra città siamo a disposizione.

 

Dove posso trovare la valutazione dell’azienda redatta dall’esperto?

 

Qui trovate tutta la documentazione di dettaglio, l’iscrizione a Mamacrowd è completamente gratuita

https://mamacrowd.com/projects/215&sID=137baa34d2fe507a57d8c8367246d1b4?tab=documenti

 

Avete previsto una Exit strategy?

 

Per quanto riguarda la Exit , una volta cresciuti e confermati i risultati del nostro piano a 5 anni una possibile exit potrebbe essere una quotazione, anche contando sull’esperienza dei nostri soci (fondatori di Dada) con la possibilità di liquidazione delle singole posizioni.

 

Se la raccolta sarà pari ad 1 milione ed investirò per esempio 1.000 €, quanta parte di equity deterrò? Ossia, fatto 1.000 euro quanti euro in equity e quanti euro in sovrapprezzo/ finanziamento?

 

Nella sezione documenti è presente la delibera di aumento di capitale che ne illustra i dettagli: l’aumento di capitale è stato deliberato con un sovrapprezzo unitario di 1.199 Euro di sovrapprezzo per ogni Euro di nominale. Ad un investimento di 1.000 Euro corrisponderebbero 0,83 Euro di nominale e 995,17 Euro di sovrapprezzo.

 

Quando verranno comunicati gli accessi gratuiti a 4Books?

Alla fine della campagna.

 

Non ho risposto a tutte le domande? Avete altri dubbi, consigli o anche critiche?

 

Scrivetemi!

 

[email protected]

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter