Coder Kids, Ghostwriter.ai e Stageair vincono la seconda edizione di MIA - Startupitalia

Ultimo aggiornamento il 26 maggio 2020 alle 16:02

Coder Kids, Ghostwriter.ai e Stageair vincono la seconda edizione di MIA

MIA, Miss in Action è il programma di accelerazione dedicato a startup guidate da donne di Digital Magics e BNP Paribas

Per fare un programma di accelerazione dedicato alle startup femminili ci volevano due donne, due leader che hanno deciso di mettersi in gioco in prima persona per dare una mano a quella parte dell’ecosistema che ha più bisogno di essere spinto.

Le due donne di cui sto parlando sono Layla Pavone, Consigliere Delegato e Chief Innovation Marketing e Communication Officer, Digital Magics e Isabella Fumagalli, CEO di BNP Paribas Cardif e Coordinatore di BNP Paribas IFS per l’Italia. La parte di ecosistema che ha bisogno di una grossa mano per crescere è quello delle startup guidate da donne. Sono solo il 13,5% del totale,  e molte di queste non riescono a superare la soglia dei 100mila euro di fatturato. Un quadro da cui partire non proprio incoraggiante e che sicuramente non rende giustizia alla creatività e al talento di tante donne che hanno idee, capacità e forza per far emergere il proprio modello di business.

 

Per sostenere queste imprenditrici da due anni Digital Magics e BNP Paribas con il patrocinio del Comune di Milano, portano avanti un progetto, MIA Miss In Action, che va a premiare con un periodo di formazione e accelerazione molto intenso tre realtà eccellenti guidate da donne. Ieri si è svolta la finale della seconda edizione e alla prova dei pitch si sono presentate 11 startup che hanno raccontato il proprio progetto  davanti a una platea e a due giurie virtuali pronte a fare domande e a ascoltare idee e modelli di business.

 

Fra le 11 startup finaliste che hanno presentato i propri progetti innovativi, scelte fra le oltre 100 che hanno risposto alla Call for Innovation lanciata il 15 novembre 2019, le vincitrici sono state: Coder Kids, Ghostwriter.AI, StageAir. Avremo il piacere di conoscerle alla nostra Unstoppable Women in programma il 28 maggio alle 17.

Le vincitrici

Coder Kids: si occupa di avviare bambini e ragazzi al coding e alla robotica educativa, tramite l’aiuto di un gruppo di insegnanti e tutor qualificati, al fine di coltivare e sviluppare un nuovo modo di pensare, affrontare e risolvere i problemi, secondo la logica e il pensiero computazionale.

Ghostwriter.AI: è una piattaforma di content marketing con l’obiettivo di raccogliere informazioni sulla clientela, mostrando alle aziende come e di cosa parlare con essa al fine di aumentare le vendite, i profitti e l’engagement.

StageAir: è una startup innovativa volta a creare il primo marketplace di stage per utenti di tutte le età, a partire dai 16 anni, con il supporto di una piattaforma online che abbina il profilo dei potenziali stagisti alle necessità delle imprese. Tramite l’Intelligenza Artificiale e l’impiego di giochi interattivi, gli utenti potranno ricercare e trovare stage in tutto il mondo.

 

“Tutte le proposte presentate ieri durante l’Innovation Day sono valide e con le potenzialità per portare miglioramenti a livello sociale, ambientale o aziendale, dimostrandoci ancora una volta che l’innovazione parla femminile. Crediamo che mai come in questo momento, in cui è necessario pensare in modo originale, proporre soluzioni alternative e riprogettare gli spazi e i servizi, sia importante ascoltare queste startup e fornire loro gli strumenti per crescere e poter contribuire alla rinascita dell’Italia post Covid-19”. Ha detto Layla Pavone, al momento della premiazione.

 

 “In questa fase di discontinuità, per creare le basi della ripartenza del tessuto sociale ed economico sarà ancora più cruciale saper far leva su approcci circolari di ecosistema multi-industries, costruiti intorno ai bisogni emergenti delle persone, che consentano di dare risposte veloci e concrete. Le startup di MIA hanno dimostrato agilità e velocità nel riadattare le loro idee innovative alle nuove situazioni di vita reale, partendo dalle esigenze sperimentate nel recente vissuto quotidiano unite al loro mindset femminile digitale e imprenditoriale. La tecnologia sarà certamente il nostro “new normal” ma dai progetti finalisti si evince che al centro di tutto ci sono sempre le persone, un valore imprescindibile per riprogettare insieme il nostro futuro e restituire valore alla comunità.”  Ha dichiarato Isabella Fumagalli.

 

Per le tre migliori startup, selezionate da una giuria composta dal management delle società del Gruppo BNP Paribas, da esperti di Digital Magics e da donne top manager, imprenditrici, business angels e rappresentanti delle istituzioni, inizia ora il Programma di Accelerazione che avrà lo scopo di supportarle nel raggiungimento degli obiettivi, con l’aiuto di manager e mentor esperti. Il percorso di crescita consisterà in tre mesi di formazione e di sviluppo del prodotto e/o servizio ideato, tre mesi dedicati alla creazione di un POC (Proof Of Concept) e la partecipazione all’evento finale con gli investitori.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter